Cosa fanno i frati

Ma cosa fa un frate? Come passa la sua giornata?

Queste domande ci arrivano sempre più numerose, insieme ad altre a dir poco folkloristiche e fantasiose:

  • è vero che i frati vanno a letto alle 8 di sera?
  • è vero che non potete mai uscire dal convento?
  • è vero che passate la vostra giornata, e anche la notte, solo a pregare e niente altro?

Vediamo di provare a rispondere a queste domande, presentandovi concretamente la nostra vita.

frati nel chiostro a Narbonne

Qual’è il fondamento
della vita di un frate?

La nostra vita di frati è una vita (pur con tutti i nostri limiti personali) molto bella e gioiosa perché segnata dal “voler bene”, al Signore e ai fratelli. Amare come ha fatto Gesù è la nostra Regola, il Vangelo perciò è la nostra “Magna Charta”. Al Vangelo infatti si ispira S. Francesco quando pensa “una forma di vita” da dare ai suoi seguaci.

Tutto è dunque legato a questo “amare” che si manifesta in uno stile molto particolare fatto di un vivere in comunità, da fratelli, mettendo ogni cosa in comune, vivendo in semplicità, e dedicandoci così prima di tutto alla preghiera, al servizio agli altri, alla chiesa, ai poveri…

Per tali motivi il frate è davvero un uomo libero per il suo Signore e per il prossimo.

Concretamente di cosa
si occupa un frate?

Cosa significa questo concretamente? Significa che un frate può potenzialmente fare di tutto, la cosa importante è lo stile e la finalità: con amore e per amore, come Gesù, tutto qui. Il nostro carisma di frati francescani non è legato infatti ad un ambito specifico (come l’insegnamento, la missione, l’ospedale, ecc…), ma è semplicemente (si fa per dire) “vivere il Vangelo”. Questo ci dà la possibilità di fare molte cose diverse e di adattare la nostra forma di vita a contesti sempre nuovi. Questo è il bello e la freschezza della vita francescana!

Vogliamo condividere con voi alcuni esempi di nostre attività (ma ve ne sono moltissime altre), e lo facciamo componendo una sorta di “alfabeto dell’amore francescano“, della nostra dedizione a Dio, alla Chiesa e agli uomini.

Slider 1 (8)
Slider 1 (6)
Slider 1 (1)

Alfabeto dell’amore francescano

A

Accoglienza: l’accoglienza è un tratto tipico francescano e cerchiamo di viverla in tutti i nostri conventi; alcuni di questi però sono attrezzati per accogliere singoli e gruppi, per condividere la nostra vita; per esempio la comunità di Longiano (FC) e, d’estate, il nostro splendido Villaggio San Francesco a Badia Prataglia (AR); qui trovi una pagina dedicata proprio a questo.

B

Basiliche: abbiamo la custodia di grandi basiliche, come la Basilica di S.Antonio a Padova o la Basilica di San Francesco in Assisi; qui il servizio è soprattutto per l’accoglienza dei pellegrini (ascolto, benedizioni, accoglienza di gruppi, guide…) e le celebrazioni (confessioni, messe, ecc…).

C

Chiese conventuali e santuari: alcune nostre chiese nei centri delle grandi città e alcuni piccoli santuari sono luoghi di accoglienza, di spiritualità francescana, di celebrazione dell’Eucarestia e di confessioni per tanta gente (vedi per esempio la bellissima Chiesa San Francesco di Treviso).

D

Disabili: alcuni frati curano i malati e i disabili, come per esempio presso Il Villaggio S. Antonio di Noventa Padovana (Pd).

E

Evangelizzazione: alcuni frati si dedicano nello specifico con entusiasmo all’evangelizzazione di strada, come i frati della “Sveglia francescana“.

F

Farsi prossimi ai poveri: nei nostri conventi vi è sempre uno spazio di accoglienza e attenzione ai più poveri (mense, aiuto burocratico ed economico, sostegni vari…); per esempio accanto alla basilica di sant’Antonio a Padova vi è la storica sede del “Pane dei Poveri”.

G

Giovani: ci sono frati (come noi frati del blog) che si occupano soprattutto dei giovani e lavorano per loro e la loro maturazione umana e cristiana, con tantissime iniziative e proposte. Vedi per esempio il “Centro  francescano giovani” di Padova  o le iniziative del “Centro Francescano Giovani” in Assisi.

I

Insegnamento: alcuni frati studiano, scrivono, insegnano, sia all’università che in scuole di altro ordine e grado, in particolare nel campo della teologia e delle scienze religiose, ma anche in altri ambiti (come la psicologia, l’educazione, la comunicazione, ecc…); in particolare per esempio a Padova abbiamo l’Istituto Teologico sant’Antonio Dottore e collaboriamo nella Facoltà Teologica del Triveneto.

L

Libri e riviste: alcuni di noi si occupano principalmente di editoria, di stampare libri e riviste (per es. Il Messaggero di S. Antonio) per aiutare le persone a pensare, riflettere, amare e maturare.

M

Missioni: moltissimi frati sono in tanti paesi del mondo come missionari, dall’Africa, all’America, all’Asia, fino all’Australia (vedi il sito dell’Ordine per scoprire le varie presenze nel mondo); ma alcuni si occupano anche qui da noi di missioni al popolo e delle “missioni antoniane” portando le reliquie di sant’Antonio un po’ ovunque.

N

Nuovi bisogni: cerchiamo sempre di essere in ascolto dei nuovi bisogni emergono dal mondo di oggi; per questo cerchiamo di attivare sempre nuove iniziative e presenze; ad esempio l’Oasi Famiglie è nata per accompagnare le famiglie in difficoltà e i legami spezzati, oppure l’esperienza di Homo Viator per i giovani in difficoltà.

O

Oratori: in alcuni luoghi abbiamo grandi oratori dove giovani e famiglie trovano formazione umana e spirituale, senza dimenticare il gioco e lo sport (per esempio a Milano).

P

Parrocchie: altri frati sono impegnati con stile “francescano” in tantissime parrocchie, condividendo da vicino le gioie e i dolori e le sofferenze della loro gente (eccone ad esempio una nelle Marche).

R

Ritiri in eremo: alcuni frati vivono anche in eremo, in un’esperienza intensa di preghiera e di accoglienza per chi desidera vivere dei tempi di ritiro, per esempio l’esperienza dell’Eremo san Felice a Cologna Veneta (Vr) o dello stupendo Eremo di San Romedio in trentino.

S

Spiritualità: in altri luoghi offriamo grandi spazi di accoglienza e crescita umana e spirituale a tante persone che desiderano  maturare nella fede, approfondire la propria spiritualità, tramite corsi di esercizi e formazione (per esempio alla “Casa di Spiritualità” di Camposampiero – Padova).

T

Terapia di comunità: alcuni ancora si occupano di ragazzi tossicodipendenti e di persone affette da schiavitù fisiche e psichiche, dipendenze varie (droghe, alcolismo, ludopatia, ecc…) come per esempio la Comunità san Francesco di Monselice (Pd).

U

Università: in alcune città ci dedichiamo in particolare agli studenti universitari; molto bella per esempio l’esperienza dei frati del convento di Parma.

V

Volontariato: accompagniamo anche esperienze di volontariato presso alcune delle nostre opere, come per esempio al Villaggio S. Antonio e alla Comunità san Francesco, ma anche in tanti altri luoghi; spesso i giovani in formazione (postulanti e post-novizi) sono impegnati in queste attività.

W

Web: e poi c’è chi, come noi frati del blog, si occupa anche di new media, di evangelizzare, annunciare e accompagnare anche attraverso le nuove tecnologie; si può essere frati davvero ovunque!

Slider 1 (4)

In tutti questi ambiti
(e in molti altri)
i frati si spendono
in diverso modo,
ciascuno offrendo
il meglio di sé.

Dunque c’è spazio
per tutti,
anche per te!

Slider 1 (5)

Quali sono le differenze con gli altri ordini o i preti diocesani?

Le differenze sono molte. Una di queste, quella fondamentale, è contenuta nel nostro stesso appellativo: frati! Siamo chiamati a vivere la nostra vocazione da fratelli, mai da soli: il frate sempre in una fraternità, nello stile semplice e umile di san Francesco (o almeno ci si prova…). Qui trovi un approfondimento su questo aspetto.

Conclusione

Caro giovane, con queste poche righe abbiamo cercato di darti una vaga idea della nostra vita.
Per conoscerla più da vicino diamo anche la possibilità di vivere alcuni giorni in qualche nostra comunità (qui la pagina dedicata) e toccare con mano. Che ne pensi? Vieni e vedi!

Contattaci

Per te, giovane in ricerca, che forse hai letto con curiosità questa pagina, se sei attratto dalla nostra vita francescana,
oppure hai interrogativi al riguardo: noi siamo qui, scrivici pure, ti risponderemo volentieri!
Il Signore ti dia pace.
i frati del blog

Post sul tema VITA DA FRATI

Altri post sul tema VITA DA FRATI

Scrivimi...

Non fermarti davanti ai tuoi dubbi, scrivimi e ti risponderò.

Autorizzo il trattamento dei dati personali in base all’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e all’art. 13 GDPR 679/16

Grazie!
Ho ricevuto il tuo messaggio.
Ti risponderò a breve.