domenica 7 agosto 2011

Diventare frate: che "requisiti" ci vogliono?

Cari amici "in ricerca", approfitto di una richiesta inviatami da Marco per ritornare su alcuni passaggi indispensabili nel cammino vocazionale. Mi chiede infatti i "REQUISITI" per diventare frate; date dunque  una letta alla risposta che gli ho mandato privatamente e che qui riporto. Auguro a tutti una santa domenica. vi benedico. frate Alberto
Caro Marco, intanto grazie per avermi scritto, per la fiducia e per la richiesta. Mi scuso se ho ritardato qualche giorno a risponderti, ma mi trovavo ad Assisi per un campo vocazionale con un gruppo di giovani (circa 30 fra ragazzi e ragazze); insieme abbiamo pregato, meditato e approfondito il tema della chiamata e della vocazione, specie quella religiosa e francescana; davvero dei giorni intensi e belli carichi di gioia. Circa quanto mi chiedi..che dire?! Mi domandi i.."requisiti" necessari per diventare frate!? In realtà, credimi, la vocazione la si riceve in DONO, non la si merita per particolari esami o traguardi raggiunti, per doti o "requisiti" speciali, ma il Signore chiama chi vuole e come vuole. Il Suo invito infatti scaturisce da uno sguardo d'amore privilegiato offerto in  assoluta gratuità. Pertanto, per "diventare" frate, il "requisito" fondamentale è la chiamata stessa! La prima cosa da fare è dunque quella di operare un serio "discernimento" sulla vocazione. E' importante cioè , con pazienza e umiltà e fede, comprendere se davvero questa è la strada che il Signore ti vuole indicare..Come muoversi al riguardo? Ecco 3 passi irrinunciabili!
1) Prima di tutto ti sarà molto utile avere una guida, un padre spirituale, un bravo sacerdote o religioso che ti accompagni nel discernimento, che ti aiuti a crescere nella fede e nell'amore di Gesù e della Sua Parola e nella preghiera; che ti sia dunque guida e compagno di viaggio..; senza, non andrai da nessuna parte. Prega dunque lo Spirito Santo che ponga questa persona al tuo fianco...Al riguardo, se lo desideri, potrò consigliarti volentieri qualche confratello francescano a te vicino a cui rivolgerti con fiducia.
2) In secondo luogo (questa è la mia esperienza con tanti giovani) sarà importante che tu possa percorrere un "cammino di discernimento" all'interno di un gruppo di ricerca vocazionale , dove poter incontrare anche altri giovani che si pongono le tue stesse domande, che vivono le medesime paure, gli stessi sogni. Noi frati francescani proponiamo in quasi ogni regione d'Italia questi cammini, e sempre molti sono coloro che vi aderiscono. Per il Nord Italia, in particolare, io e P. Giancarlo (responsabile del postulato) seguiamo il GRUPPO SAN DAMIANO che riunisce tanti giovani "in ricerca" . Si tratta di un incontro mensile (un fine settimana) che solitamente si vive a Brescia (nell'antico convento San Francesco e sede del postulato); il cammino inizia ad ottobre e termina ad agosto con gli esercizi spirituali ad Assisi e sempre si rivela di capitale importanza per chi lo frequenta e vuole comprendere la volontà di Dio nella propria vita. Se vuoi ulteriori dettagli sui cammini che proponiamo fatti vivo! 
3) Infine, come ultima indicazione, ti sarà di grande aiuto qualche esperienza di vita concreta all'interno di un nostro convento o realtà caritativa o pastorale e così vedere più da vicino la nostra famiglia francescana.
Ecco dunque 3 indicazioni molto importanti! Ne mancano molte altre che spero di poterti comunicare quando potremo incontrarci di persona e conoscerci meglio, oppure che potrai condividere con la tua guida spirituale; ogni cammino infatti è sempre anche molto personale e legato alla vicenda e alla storia di ciascuno.
Nel frattempo, ancora ringraziandoti per la fiducia, ti affido a San Francesco e a Sant'Antonio (io vivo qui a Padova presso la sua tomba).
Il Signore ti benedica.frate Alberto
(fra.alberto@davide.it)

5 commenti:

  1. Buonasera Padre, mi chiamo Riccardo e ho 22 anni. La volevo ringraziare, prima di tutto, per questo blog che è l'unico nel contesto della rete che cerca di dare delle risposte alle tante domande che da mesi mi sto ponendo. So che esistono molti ordini religiosi monastici come i Benedettini (con a loro volta le tante sottofamiglie dei Cistercensi, Cluniacensi, Camaldolesi e via dicendo), i Certosini o i Basiliani per citarne alcuni e altri ordini non monastici come i Canonici o i Frati, Francescani e Domenicani, e ancora i Gesuiti, i Salesiani, etc. Ora vede Padre mi scusi per questo elenco, però voglio farle capire la confusione di una persona come me che nel cuore sente sempre più forte la vocazione a servire il Signore, ma non ha la più pallida idea di quale sia la strada più giusta e adatta per me per farlo, potendo reperire pochissime informazioni su ogni ordine.

    RispondiElimina
  2. RISPOSTA A RICCARDO DA FRATE ALBERTO
    caro Riccardo,grazie per la fiducia..che mi incoraggia a continuare con questo servizio. Circa quanto mi chiedi ecco una specificazione che andrebbe aggiunta nel post che sta sopra: la vocazione è un DONO e pertanto il Signore chiama chi vuole, quando vuole e anche (attenzione attenzione!!!) DOVE vuole Lui!! Significa pertanto che forse non devi molto preoccuparti di dove andare, di conoscere tutti gli ordini religiosi per fare una scelta, ma...piuttosto che , se guardi la tua vita..se ascolti meglio il tuo cuore, forse il Signore già ti sta dando qualche indicazione anche molto concreta.Lascia parlare la vita e poi inizia a camminare da qualche parte...e via via la strada ti si mostrerà. Dice un proverbio del cammino di santiago: è camminando che si fa il cammino! non dunque sapendo a memoria tutte le cartine e le strade , ma iniziando a percorrerne una...poi via via capirai meglio! Concretamente poi: hai un padre spirituale con cui dialogare e confrontarti anche su questi aspetti? non pensare di fare un discernimento da solo: ti arenerai subito!!Al riguardo se mi scrivi alla mia mail personale dove abiti, ti potrò indicare qualche bravo sacerdote e qualche percorso vocazionale...inizia pertanto a fare qualche passo e poi via via capirai! L'avermi scritto, per altro, è già un buon passo..e forse anche questo è un segno(non ti pare?). Ora sai che puoi avere un riferimento meno fumoso! scrivimi dunque se vuoi...e proseguiremo i discorsi. ciao . ti benedico. sono in partenza per Madrid (GMG) con circa 300 ragazzi. ciao frate Alberto

    RispondiElimina
  3. Ciao! Ho 21 anni e voglio dire a Riccardo che fra Alberto a proprio ragione! Io ho incontrato un gruppo di missionari di un Istituto che non avevo mai sentito!(IST CRISTO REDENTORE) un nuovo istituto religioso, dopo qualche anno,frequentandoli spesso, ho capito che c'èra qualcosa che non andava, il loro carisma anche se bellissimo e nobilissimo ( è sempre frutto dello Spirito Santo!!!) non mi conquistava, non mi sentivo pienamente nel posto giusto. Poi quasi per "CASO" ho conosciuto dei francescani e quindi vissuto per un periodo di tempo in una casa di accoglienza francescana, e tutto mi è stato più chiaro!!! E il bello è che io mi facevo mille domande su quale ordine scegliere, le differenze che ci sono, cercavo sui siti ecc... Il Signore sa di quello che abbiamo bisogno prima che glielo chiediamo! non perdere la speranza! continua a pregare. ciao a tutti.

    RispondiElimina
  4. ciao ho 15 anni e dopo aver fatto un pellegrinaggio a Medugorje la mia vita è cambiata. Infatti, mi sono dedicato di più alla preghiera quotidiana;pregando ho sentito all'interno del mio cuore il desiderio di consacrare la mia anima a Dio.Inoltre, Maria mi ha confidato nell'intimo del cuore che desidera farmi diventare frate e un testimone di Cristo.Quindi ti chiedevo che cammino dovrei seguire per realizzare il progetto di Maria.Grazie ciao fra Alberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao caro fratello, grazie per la fiducia. Ti rispondo dalla romania dove mi trovo per alcubni giorni di missione con i nostri frati. Se mi scrivi alla mia mail personale anche specificandomi dove risiedi posso darti qualche indicazione più precisa su come muoverti per iniziare un cammino di discernimento, che non puoi assolutamente pensare di fare da solo. Scrivimi a : fra.alberto@davide.it
      Il Signore ti benedica. ciao. frate Alberto

      Elimina

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!