domenica 25 ottobre 2009

Dire "vocazione" è dire "amare"

CORSI VOCAZIONALI AD ASSISI: PONTE DELL'IMMACOLATA 2009Dal 5 al 7 dicembre: Esperienza "vocazionale" per ragazzi (14-17 anni)dal 5 al 8 dicembre: Corso vocazionale per giovani (17-30 anni)
per info contatta: fra.alberto@davide.it

"DIRE VOCAZIONE" è "DIRE AMARE"
per questo voglio regalarvi il testo stupendo di una recente canzone di un autore che amo moltissimo: NEK. La canzone si intitola "Se non ami", tratta dall'Album "Un'altra direzione". Ascoltando questa canzone, forse sarà facile accorgersi come essa rimanda al famoso inno alla carità di San Paolo nella prima lettera ai Corinzi (1 Cor 13), e soprattutto sarà facile provare l'emozione e individuare l'ideale stesso del cristiano, la nostra più autentica VOCAZIONE: AMARE !

Puoi decidere le strade che farai
puoi scalare le montagne oltre i limiti che hai
potrai essere qualcuno se ti va
ma se non ami
se non ami
non hai un vero motivo motivo per vivere
se non ami
non ti ami e non ci sei
se non ami non ha senso tutto quello che fai
puoi creare un grande impero intorno a te
costruire grattaceli e contare un po' di più
puoi comprare tutto quello che vuoi tu
ma se non ami
se non ami non hai un vero motivo per vivere
se non ami
non ti ami e non ci sei
se non ami
se non ami non hai il senso delle cose più piccole
le certezze che non trovi e che non dai
l amore attende e non è invadente e non grida mai
se parli ti ascolta tutto sopporta crede in quel che fai
e chiede di esser libero alle porte
e quando torna indietro ti darà di più
se non ami
se non ami
tutto il resto sa proprio di inutile
se non ami
non ti ami
non ci sei...
senza amore noi non siamo niente mai...

Il cantico delle creature

Altissimu, onnipotente bon Signore,
Tue so' le laude, la gloria e l'honore et onne benedictione.
Ad Te solo, Altissimo, se konfano,
et nullu homo ène dignu te mentovare.Laudato sie, mi' Signore cum tucte le Tue creature,
spetialmente messor lo frate Sole,
lo qual è iorno, et allumini noi per lui.
Et ellu è bellu e radiante cum grande splendore:
de Te, Altissimo, porta significatione.Laudato si', mi Siignore, per sora Luna e le stelle:
in celu l'ài formate clarite et pretiose et belle.Laudato si', mi' Signore, per frate Vento
et per aere et nubilo et sereno et onne tempo,
per lo quale, a le Tue creature dài sustentamento.Laudato si', mi Signore, per sor'Acqua.
la quale è multo utile et humile et pretiosa et casta.Laudato si', mi Signore, per frate Focu,
per lo quale ennallumini la nocte:
ed ello è bello et iocundo et robustoso et forte.Laudato si', mi Signore, per sora nostra matre Terra,
la quale ne sustenta et governa,
et produce diversi fructi con coloriti fior et herba.Laudato si', mi Signore, per quelli che perdonano per lo Tuo amore
et sostengono infermitate et tribulatione.
Beati quelli ke 'l sosterranno in pace,
ka da Te, Altissimo, sirano incoronati.Laudato si' mi Signore, per sora nostra Morte corporale,
da la quale nullu homo vivente pò skappare:
guai a quelli ke morrano ne le peccata mortali;
beati quelli ke trovarà ne le Tue sanctissime voluntati,
ka la morte secunda no 'l farrà male.Laudate et benedicete mi Signore
et rengratiate e serviateli cum grande humilitate.

L'immagine ritrae due giovani frati in un campo di grano del Kazakistan dove da poco è stata aperta una missione francescana

giovedì 22 ottobre 2009

S.O.S. Controindicazioni vocazionali

SEI dimensioni problematiche e di ostacolo alla vita come vocazione
1) Il rifiuto di soffrire, la insostenibilità della prova, del giudizio altrui... l’istinto di difesa per proteggere il godimento della felicità, il diritto alla felicità ad ogni costo.
2) Il rifiuto dei "padri", di ogni relazione verticale, quindi l’idea che ognuno è padre di se stesso, e solo di se stesso.
3) La brevità e la reversibilità del tempo. Ogni istante deve essere gratificante, non serve la speranza, non ha senso. Creo il tempo con le mie scelte. E, se non mi trovo, torno indietro...cambio
4) Il bisogno di piacersi e piacere e quindi il “valore” metaforico e trascendentale del corpo, strumento del piacere e luogo dell’affermazione di sé. Immagine più che sostanza.
5) I “riti” che sostituiscono la decisione e in fondo mettono sotto embargo la libertà. Tali "riti" sono per es.: lo spritz, le vacanze, gli happenìng musicali, il sabato sera...
6) La fuga nel virtuale, attraverso Internet con la messa al bando del "reale"; il bisogno imperioso di "protesi", non solo per il corpo (piercing), ma ormai per la mente, per l’anima....
Tuttavia nonostante queste difficoltà, il Signore non fa mancare la sua grazia, non rinuncia all’alleanza con le nuove generazioni.
Ed ancora..CHIAMA. CHIAMA ANCHE TE!!




E... TU,
COME TI TROVI
DI FRONTE A QUESTE
6 CONTRO
INDICAZIONI VOCAZIONALI????????

Noi ci impegniamo


50° Anniversario della morte di Don Primo Mazzolari
Il 12 aprile 2009 ricorreva il 50° anniversario della morte di Don Primo Mazzolari. Don Primo fu un uomo , un cristiano, un profeta, un prete che spinto da un amore starordinario al suo Signore e alla Sua Chiesa, e sorretto da una vocazione sacerdotale profonda, sempre rinnovata e rinsaldata anche dalle crisi affrontate con grande forza d’animo, svolse la sua missione di pastore con passione, impegno, coerenza e totale dedizione. Un prete sempre in prima linea contro le ingiustizie, accanto ai bisognosi e ai poveri e che ha vissuto la storia a lui contemporanea mai come semplice spettatore ma come protagonista: dalla sua andata al fronte durante la prima guerra mondiale come cappellano militare a seguito delle truppe, all’appello al rinnovamento della Chiesa fino alla promozione della pace nell’epoca della guerra fredda.
Di seguito propongo alcuni suoi splendidi pensieri, rivolti ai cristiani, ai GIOVANI

Noi ci impegniamo…Ci impegniamo noi, e non gli altri;
unicamente noi, e non gli altri; né chi sta in alto,
né chi sta in basso; né chi crede, né chi non crede.
Ci impegniamo,senza pretendere che gli altri si impegnino,
con noi o per conto loro,con noi o in altro modo.
Ci impegniamo senza giudicare chi non s’impegna,
senza accusare chi non s’impegna, senza condannare chi non s’impegna,
senza cercare perché non s’impegna.
Il mondo si muove se noi ci muoviamo,
si muta se noi mutiamo, si fa nuovo se qualcuno si fa nuova creatura.
La primavera incomincia con il primo fiore,
la notte con la prima stella, il fiume con la prima goccia d’acqua,
l’amore col primo pegno.
Ci impegniamo perché noi crediamo nell’amore,
la sola certezza che non teme confronti,la sola che basta a impegnarci perpetuamente.


... Hanno detto di lui ...

- “Ecco la tromba dello Spirito Santo in terra mantovana” (papa Giovanni XXIII - 1959)

- “Non era sempre possibile condividere le sue posizioni: don Primo camminava avanti con un passo troppo lungo e, spesso, non gli si poteva tener dietro; e così ha sofferto lui e abbiamo sofferto anche noi. È il destino dei profeti” (papa
Paolo VI - 1970)

- “Don Primo fu un uomo leale, un cristiano vero, un prete che camminava con Dio, sincero e ardente. Un pastore che conosce il soffrire e vede lontano. Il suo giornale era la bandiera dei poveri, una bandiera pulita, tutta cuore, mente e passione evangelica” ( papa Giovanni Paolo I - 1978)

giovedì 15 ottobre 2009

Corso vocazionale per giovanissimi

DAVIDE E GOLIA- D&G-
E' il titolo del nuovo percorso vocazionale per giovanissimi (14-17 anni)
Sei dunque un ragazzo adolescente tra i 14 e i 17 anni? Senti un desiderio (magari ancora confuso...) di donare la tua vita? Sei curioso di capire meglio quali strade puoi percorrere nella tua storia con Dio? Hai un sogno nel cassetto e non sai come tirarlo fuori per concretizzarlo?

Noi FRATI FRANCESCANI
ti proponiamo di darti una possibilità di confronto e crescita personale, attraverso un'esperienza di fraternità, preghiera, gioco, discussione e conoscenza di S. FRANCESCO.
Sei invitato a partecipare a tre momenti pensati apposta per ragazzi come te:
17 e 18 ottobre 2009: Un progetto da scoprire.
5 e 7 dicembre 2009 (ad Assisi): Alla scoperta di S. Francesco
8 e 9 maggio 2010: Prendi il largo...
Estate-Luglio 2010: Campo ad Assisi

Per informazioni: Santuari Antoniani - Oasi Giovani -Via S. Antonio, 2 - 35012 Camposampiero (PD)E-mail: oasigiovani@riparalamiacasa.it; http://www.riparalamiacasa.it/
fra Giuseppe Franco - fra Simone Tenuti

giovedì 8 ottobre 2009

Vieni al Gruppo San Damiano


CALENDARIO DEGLI INCONTRI GRUPPO SAN DAMIANO 2009-2010


1) Sabato 10 - Domenica 11 ottobre 2009:I perché del mio cuore
2) Sabato 07 - Domenica 08 novembre 2009:Chiamato per nome
3) Venerdì 05 - Martedì 08 dicembre 2009:(Assisi) Appuntamento con San Francesco
4) Sabato 16 - Domenica 17 gennaio 2010:Qualcuno cammina con me
5) Sabato 06 - Domenica 07 febbraio 2009:( Padova)- Libertà e desideri
6) Sabato 27 - Domenica 28 febbraio 2010:(Longiano)- Vita in comunità
7) Sabato 20 - Domenica 21 marzo 2010:Oscurità e tentazioni
8) Sabato 10 - Domenica 11 aprile 2010:Pellegrini e forestieri
9) Giovedì 29 aprile - Domenica 02 maggio 2010:Fraternità e servizio
10) Sabato 19 - Domenica 20 giugno 2010:Va, perché io ti mando
11) Lunedì 9 agosto – sabato 14 agosto 2010:(Assisi) Esercizi Spirituali Francescani
N.b.: Gli incontri si svolgono solitamente dalle ore 16,00 del sabato alle 16,00 della domenica a Brescia presso il convento S. Francesco. Per i giovani che giungono dalla zona veneta è possibile ritrovarsi alla Basilica del Santo (Pd) per le 13,30 e raggiungere il luogo designato insieme ai frati.

Giovani e vocazioni: il coraggio di una scelta Il Gruppo di ricerca vocazionale «San Damiano» accompagna i giovani aiutandoli a conoscere la vita religiosa francescana. Ce ne parla padre Alberto Tortelli.
La preghiera del Gruppo San Damiano composta dal cardinal Carlo.M. Martini