venerdì 5 ottobre 2018

LA "PAZZIA" DI 5 GIOVANI CHE DIVENTANO FRATI FRANCESCANI PER SEMPRE

Frati francescani che si abbracciano
Cari amici in cammino vocazionale, 
la mia comunità (frati francescani del nord Italia) vivrà, sabato 6 ottobre (ore 11.00), un momento di grandissima gioia e lode al Signore.

Cinque giovani che hanno scelto di abbracciare per sempre l'ideale e lo stile di vita di san Francesco d'Assisi, pronunceranno la PROFESSIONE SOLENNE, diventando "frati per sempre".

La celebrazione si svolgerà presso il convento e la Basilica di Sant'Antonio - Padova.
Ecco i loro nomi:

fra Nico Melato

fra Nicola Galiazzo

fra Stefano Vincitorio

fra Simone Pagnoni

fra Eko Sijabat


Nell'immaginetta-ricordo predisposta per l'occasione, è citata una frase di san Paolo che bene riassume questa scelta e vocazione "da pazzi":
"UN TESORO IN VASI DI CRETA". 

La consacrazione religiosa, infatti, non ha alcun senso e non potrebbe perdurare secondo una logica esclusivamente umana, terrena. Risulta del resto una vita "sprecata" e impossibile per chi la interpreta da un punto di vista solo "mondano".
Acquista invece un valore e una forza starordinaria se letta con gli occhi della fede che la rendono vocazione santa, tesoro prezioso, chiamata privilegiata d'amore. Essa non viene da meriti particolari, ma appartiene solo a Dio e alla sua potenza più forte di ogni debolezza e fragilità.


"Noi però,
abbiamo questo tesoro 
in vasi di creta,
affinché appaia che questa
straordinaria potenza
appartiene a Dio,
e non viene
da noi". (2Cor 4,7)



Ringraziando il Signore per quanto ha operato e va operando nelle nostre vite, vi chiedo di unirvi alla nostra preghiera di lode e così sostenere questi nostri fratelli, perchè questa tappa del loro cammino sia un ulterirore passo sulla via della docilità e della disponibilità alla volontà del Padre.

Al Signore Gesù sempre la nostra lode.
fra Alberto (fra.alberto@davide.it)

=======================////=====///=====///====================

LINK:
Annuncio pdf - esterno: clicca qui.
Annuncio pdf - interno: clicca qui.
...

2 commenti:

  1. Quella dell'ideale francescano è la pazzia di condividere la pazzia della povertà di Cristo.
    Ogni tanto queti "pazzi" di Dio ci ridestano dalla nostra fede un po' salottiera, ognuno ha motivi personali per agire così che non ci autorizzano a trarne necessariamente a trarne conclusioni di imitazione se non sicuramente di ammirazione. Dio ci ha dato la fede e questo è sufficiente ma anche l'intelligenza per capire se una cosa può essere a sua maggior gloria e nella vita viene il momento di mettersi di fare delle scelte e di rifiutare ripensamenti:si tratta d'impegnarsi personalmente in decisioni concrete; ma per far questo è necessario servirsi di una prudente guida spirituale perché siano pure pazze, ma non più del dovuto!

    RispondiElimina

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!