venerdì 17 agosto 2018

PER CASO o per DIO-INCIDENZA? Come avviene la chiamata alla vita religiosa francescana?

Pace a voi,
cari amici in ricerca e in ascolto dei desideri del Signore.

Ripropongo da oggi e per i prossimi giorni alcuni post, con semplici indicazioni vocazionali "in pillole". Resto a disposizione per ogni ulteriore chiarimento o approfondimento.

Vi benedico.

Al Signore Gesù sempre la nostra lode.
fra Alberto (fra.alberto@davide.it)



"Come avviene la chiamata alla vita religiosa francescana?"

Essa avviene sempre in modo misterioso e per nulla classificabile. Il Signore infatti parla in tante maniere, rivolgendosi a ciascuno mai secondo schemi precostituiti, ma avendo a cuore la persona (e dunque la sua storia, il suo vissuto....i suoi sogni, la sua fede, le sue relazioni, ma anche le sue ferite e i suoi peccati...).


La vocazione religiosa scaturisce perciò sempre da uno sguardo d'amore di Dio davvero unico, speciale, individuale, personale... Questo fa sì che le storie di ciascun religioso (prete, frate, suora, missionario..), come di ogni giovane chiamato, siano ogni volta contrassegnate da una varietà di interventi e segni e modalità, davvero singolari..e mai uguali. Eppure, nonostante questo, sono anche sempre accomunate da una reciproca esperienza che le rende tutte simili e vicine: Un incontro d'amore con il Signore! Ecco il punto fermo e irrinunciabile in ogni chiamata!!

La chiamata poi, non avviene mai per una "casualità", così come certamente non è "per caso" che ora stai leggendo questo post dopo una ricerca "casuale" in internet!

Se nelle vita talvolta ci incappiamo nelle CO-INCIDENZE,
Hai mai sentito parlare delle DIO-INCIDENZE "?

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!