giovedì 3 maggio 2018

COME RICONOSCERE LA VOCAZIONE E LA PROPRIA STRADA?


Caro amico "in ricerca",
credo che anche nel tuo cuore sia sgorgata qualche volta una domanda:

Come riconoscere se davvero il Signore mi chiama a seguirlo più da vicino? 
Come verificare se è un'autentica vocazione?
Come capire la mia vera strada?

Anche in questo nostro difficile tempo, senza alcun dubbio, Dio sta chiamando ancora molti giovani alla Sua sequela, a servire la Sua Chiesa come sacerdoti, come religiosi, come frati o missionari...Va riconosciuto però che oggi è davvero più difficile sentire la chiamata di Dio rispetto al passato. Vi sono infatti tante distrazioni o tentazioni o suggestioni o paure che non permettono spesso di prestare ascolto e di fidarsi della voce di Dio . Le stesse persone a te più vicine, inclusi genitori e parenti e amici, potrebbero non incoraggiarti o supportarti in tale direzione. Riuscire a sentire e credere alla voce del Signore è una sfida, non c'è dubbio! Eppure, stanne certo, anche in questo nostro tempo così secolarizzato e distante, il Signore rivolge il suo invito a qualcuno per una vita interamente per Lui e per il suo Regno. Oggi, più che mai, (guardati attorno e vedi che disastro !!!) c'è bisogno di sacerdoti, di religiosi e di frati SANTI.

Forse Dio sta chiamando proprio te!?

Non lo saprai di sicuro fino a quando non considererai con serietà questa possibilità per la tua vita. Ti propongo al riguardo alcune semplici riflessioni che spero ti possano servire. e..se hai necessità di chiarimenti o altro...scrivimi pure alla mail personale, ti risponderò volentieri. Ti benedico.

Al Signore Gesù sempre la nostra Lode
frate Alberto (fra.alberto@davide.it)


CINQUE MOMENTI DI RIFLESSIONE

1. Quando qualcuno "sente" la vocazione c'è sempre una confusione di opzioni. Solitamente sono tante le cose e le strade che interessano e attirano.
  • Consiglio: Scarta subito qualsiasi interesse che sia "cattivo" o che non riguardi Dio, dopo di che, solo con le opzioni "buone" e "impregnate" di Dio che ti restano, cerca il tuo interesse dominante e poi seguilo.
2. La decisione non è unica. Ci sono tanti "strati" di decisione che devono essere analizzati. Alla stessa maniera ci sono anche tanti "indizi" e segni che si presentano a noi.
  • Consiglio: valuta con attenzione ogni "segno" o indizio che il Signore sta seminando nella tua vita quotidiana e fatti aiutare nel discernimento da una Guida, da un Padre spirituale
3. C'è spesso un'incertezza nel processo di riflessione. Non è mai facile individuare la via da seguire, comprendere di chi e cosa fidarsi, a chi credere.
  • Consiglio: segui ciò che ti dice il cuore, ma anche impara a confrontare quotidianamente la tua volontà e i tuoi desideri con la Parola di Dio, con il Suo Vangelo.
4. Nella riflessione, la tua decisione incontrerà sempre un pò di resistenza interna. La resistenza è sempre un buon segno: ti dà la misura della strada bella ed esigente che stai scrutando, ma anche è uno sprone a individuare la vera "passione" che arde nel tuo cuore e solo per la quale potrai affrontare ogni rischio e ostacolo.
  • Consiglio: rifletti su ciò che è la "fonte di amore" nel tuo cuore, dove ti sta orientando, e quanto sia presente. Ascoltala: ti guiderà!
5. Nel percepire la tua vocazione, la strada da seguire non è mai trasparente. Non ti è dato di sapere cosa ci sia davanti a te! Il futuro sarà sempre nascosto. Il mistero è parte di questo percorso, che ti piaccia o no.
  • Consiglio: fai un passo alla volta, non provare a risolvere con esattezza il tuo futuro; non pretendere di avere subito tutto chiaro . Piuttosto: mettiti in cammino...fai dei passi...esci fuori...cerca..confrontati..!! Al riguardo ti potrebbe essere utile l''esperienza del Gruppo san Damiano

Domande che ti dovresti fare :

  • L'Amore di Dio ha avuto spazio nella mia vita?
  • Partecipo attivamente alla vita della Chiesa e della mia Comunità cristiana?
  • Coltivo la mia Fede e i Sacramenti?
  • La Parola mi esalta e mi sfida ?
  • Sto cercando una maniera per poter servire gli altri ?
  • Desidero un rapporto più profondo con Gesù Cristo ?
  • Sono attratto all'idea che la mia vita sia spesa per la missione di Gesù Cristo e della Sua Chiesa?
  • Mi piace lavorare con la gente e mi trovo bene con donne e uomini di ogni tipo ?
  • Voglio fare e presentarmi come una differenza positiva e benefica e buona nella vita degli altri ?
  • Mi incuriosisce o attira la vita religiosa francescana?
  • Mi affascina San Francesco e il suo carisma?
  • Quanto sono diposto a rischiare?

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!