domenica 22 aprile 2018

LA TESTIMONIANZA VOCAZIONALE DI SUOR FRANCESCA, GIOVANE CLARISSA DI CAMPOSAMPIERO

Pace e bene
cari amici in ricerca.

Si celebra oggi, nella domenica del Buon Pastore 22 aprile 2018, la 55a Giornata Mondiale di Preghiera per le vocazioni. Lo slogan biblico che ispira il cammino vocazionale della Chiesa Italiana è: «Dammi un cuore che ascolta» (cf 1Re 3,9). Solo dall'ascolto e per l'ascolto è possibile, infatti, entrare in dialogo con il Signore e udirne la voce e i sussurri e i richiami e gli inviti e dunque intuire la nostra specifica vocazione.  Ma l'ascolto è sempre esigente: richiede silenzio e abbandono, accoglienza, preghiera.

Ci parla di questa esperienza vocazionale e di discernimento Suor Francesca, una giovane monaca francescana Clarissa del monastero del Noce di Camposampiero (Pd).

Al Signore Gesù sempre la nostra Lode.
Fra Alberto (fra.alberto@davide.it)

Chiesa del Noce - Camposampiero (Pd): Monache Clarisse in preghiera
LA TESTIMONIANZA VOCAZIONALE DI SUOR FRANCESCA

1. Cosa significa vocazione? (parlare di vocazione significa …)
La vocazione nasce da una scoperta che cambia la vita: Dio ti ama. Tutti siamo chiamati da questo Amore impellente. La vocazione si rinnova ogni giorno, perché Lui si rivela costantemente, chiedendoti di lasciarti amare; è dialogo, è preghiera, è ricerca, è ascolto, è accoglienza, è affidarsi, è la Sua promessa di felicità.
Il sentirti amato porta all’esigenza di rispondere, di ricercarne il come in modo totale, con la propria vita. È rispondere al desiderio di Dio di entrare in relazione con Te e di farti strumento della Sua Salvezza. Ecco dunque la missione, cioè come concretamente spendere le tue energie, la tua intelligenza, le tue forze, il tuo cuore, nel portare e testimoniare al mondo questo suo Amore. Missione è testimonianza, annuncio, carità fattiva, sempre e solo nel Suo Nome.

2. Come si comprende la vocazione che Dio ha pensato per ognuno di noi? (i segni, le provocazioni, i testimoni, la guida spirituale, …)
Avendo un atteggiamento di grande ascolto e uno sguardo di fede. Orecchi e occhi attenti per riconoscere la Sua voce e il Suo sguardo
- nella Sacra Scrittura, meditata e rivelata nella liturgia;
- nei Sacramenti, presenza concreta di Gesù nella Chiesa;
- negli eventi e nella storia: nulla capita a caso!
- nelle relazioni, passate e nuove, anche con i Santi che ci hanno preceduto. Importante avere l’aiuto di una persona con più esperienza;
- in te stesso, che forse è la cosa più difficile: davvero ti stai ascoltando profondamente, in verità e in sincerità, dando nome ai sentimenti e ai pensieri che ti abitano? Quali le intuizioni, i desideri?
È perciò un percorso per conoscere Dio e conoscere se stessi

3. Qual è il momento decisivo nella scelta vocazionale ? (un’intuizione, una scoperta, un desiderio, un’inquietudine, un fatto)
Il mio cammino di discernimento è iniziato come esigenza dopo un evento preciso, nel quale, mentre ero lontana e lontana da Dio, mi ha investito il Suo perdono, la Sua misericordia, il Suo Amore totale, personale, infinito, inaspettato, gratuito. Mi sono sentita misera e sconvolta, ma immensamente Amata.
Nei tre anni a seguire ho cercato con pazienza come poter rispondere a questo Amore con tutta me stessa, nella totalità della mia vita. Ricordo che quando non stavo capendo più niente per aver avuto davanti tante strade, la mia guida spirituale mi disse: “Con queste porte aperte, attendi ora da dove entra lo Spirito. E vai per aggiunta, non per esclusione”.
Dopo diverse esperienze forti che mi hanno avvicinato alla vita claustrale, con grande timore ed emozione ho avvertito chiaramente che il mio posto fosse qui la sera stessa del 1° giorno di prova. Gioia, trepidazione, paura, gioia.

4. Cos’è oggi la vita monastica?
Per definire la vita monastica, riprendo le diverse tipologie di preghiera:
- È innanzitutto LODE a Dio con tutto il nostro essere, il nostro agire, il nostro stare, in definitiva la nostra vita, che diventa offerta viva, “sacrificio di lode” che confessa il Suo Nome.
- E' RENDIMENTO DI GRAZIE “per gli immensi doni a noi elargiti”, citando S. Chiara, la quale nel suo testamento alle sorelle esordisce proprio ringraziando il Donatore;
- E' SUPPLICA al Padre delle Misericordie, invocando il Suo Perdono per le nostre e altrui miserie;
- E' INTERCESSIONE per la Chiesa e il mondo intero, dando voce alla preghiera di ciascuno iin Cristo, unico Mediatore, nella grazia dello Spirito Santo;
- E' LAVORO E VITA FRATERNA secondo il carisma di Santa Chiara, che esorta le sorelle alla povertà, alla santa unità e alla mutua carità, tenendo fisso lo sguardo su Gesù, nostra unica via.

Monastero e chiesetta del Noce- Camposampiero (PD)
Benedizione di Santa Chiara
Il Signore vi benedica e vi custodisca.
Mostri a voi il suo volto e abbia misericordia di voi.
Volga il suo volto verso di voi e vi doni la sua pace.
Il Signore sia con voi sempre ed ora voi siate sempre con Lui. Amen!


3 commenti:

  1. Ci si può rendere con dell’amore infinito di Dio, del Suo perdono, della Sua Misericordia grazie ad un’ altra persona?Alla testimonianza di Dio che questa persona da’ con la propria vita? Io mi sono resa conto che probabilmente il Signore mi sta chiamando, grazie ad un sacerdote a cui ho chiesto aiuto in un periodo difficile e mi fatto sentire amata da Dio, come mai prima d’ora!! (Poi ho fatto anche altre esperienze che hanno alimentato questo desiderio) Quello che mi domando è se si può essere travolti e rendersi conto dell’amore che Dio ha per te, per mezzo di un’altra persona e non attraverso sacramenti o altro. Infatti anche se ho sempre frequentato la chiesa, facendo parte di un cammino di fede, solo grazie alla testimonianza e all’aiuto di questo sacerdote ho capito probabilmente cosa Dio desidera per la mia vita, anche se ho 16 anni e per ora ho paura a parlarne con qualcuno.

    RispondiElimina
  2. Mi affido a Lui!! La ringrazio per questo blog, non so spiegarle quanto mi è di grandissimo aiuto!

    RispondiElimina

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!