venerdì 23 marzo 2018

FRA GIUSEPPE, UN FRATE PER I POVERI


Cari amici in cammino e in ricerca vocazionale, il Signore vi dia pace. 
Ieri si sono svolti a Treviso i funerali di un nostro frate, FRA GIUSEPPE SALVAGNIN, di anni 93 che martedì 20 marzo, ha concluso il suo cammino terreno.
Fra Giuseppe era semplicemente un frate (non era sacerdote), ma in questa città, dove era stato di comunità per molti anni, era molto conosciuto e stimato avendo assistito da sempre, con amici e volontari, tanti poveri che bussavano al convento in cerca di un ristoro, di un panino, di una coperta. Ancora lo ricordano sfrecciare per i vicoli con la sua tonaca svolazzante sulla sua vecchia bicicletta o sulla sgangherata Fiat Uno verdognola, andare alla questua per poi aiutare chi aveva bisogno.
Allegro e spensierato e arguto, sapeva allietare i confratelli con il suo sorriso e le sue battute, danzando quando distribuiva le paste in refettorio per qualche ricorrenza. Guidava con mite solennità, con una cotta tutta ricamata, il Rosario ogni sera nella nostra bella chiesa di san Francesco. 
Semplice e simpatico, nel 1997 a Treviso, quando si brucia la vecchia lungo il Sile, lo elessero personaggio dell'anno e il suo nome finì sul Corriere della Sera. Lui non se ne curò e continuò il suo umile servizio con i suoi volontari in favore degli ultimi.
Il sindaco del tempo, Gentilini (Lega),  disse che voleva "murarlo vivo" perchè aiutava i poveri e in particolare perchè tanti di questi erano stranieri, extracomunitari, marocchini... Fra Giuseppe, se talvolta si incontravano, con fare mite lo riveriva deferente, tirando poi diritto per la sua strada.  Quando fra Giuseppe, dovette lasciare il convento per motivi di salute, ricevette un'inaspettata lettera di stima e amicizia da parte del Sindaco, suo vecchio antagonista.  
Grazie Gesù per fra Giuseppe, umile e lieto frate francescano che attorno a sè ha saputo diffondere il buon profumo del tuo Vangelo. 
A te Signore sempre la nostra lode.
fra Alberto (fra.alberto@davide.it)

Fra Giuseppe (Mario) Salvagnin,

· nato a Vigorovea di Sant’Angelo di Piove di Sacco (PD) il 25 marzo 1924;

· entrato nella formazione il 27 ottobre 1940;
· emette i voti temporanei il 11 settembre 1943;
· emette la professione solenne il 14 settembre 1946;
Fr. Giuseppe è stato di famiglia a:
· Collegio Teologico di Venezia, dal novembre 1943;
· Convento del Santo a Padova dal novembre 1946;
· Convento Ss. Giovani Battista e Antonio a Camposampiero dal marzo 1951;
· Convento del Santo a Padova dal luglio 1953;
· Convento San Francesco di Treviso dal settembre 1955;
· Convento San Francesco a Brescia, dall'ottobre 1958;
· Convento dei Padri Penitenzieri della Città del Vaticano, dal novembre 1963;
· Convento del Collegio Internazionale del Seraphicum dal 1965;
· Convento San Francesco di Treviso, da luglio 1968;
· Convento del Santo dal settembre 2003;
· Convento Immacolata di Lourdes a San Pietro di Barbozza (TV) dal 2005.
R.I.P.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!