venerdì 31 marzo 2017

SUOR MARIA FRANCESCA: da ingegnere elettronico a monaca di clausura

sr Maria Francesca (a sinistra) con consorella
Pace e bene cari amici in cammino e in ricerca vocazionale. 
Quando ci si fida e affida al Signore succedono cose davvero belle anche se per molti impensabili se non addirittura incomprensibili ai più!! Ha fatto notizia per es. qualche giorno fa (25 marzo) la Professione Solenne di Alessia Carboni come monaca di clausura fra le Clarisse. Qui ha assunto il nome di sr Maria Francesca promettendo di vivere per tutta la sua vita in povertà e castità e obbedienza secondo la regola di Santa Chiara d'Assisi.

Originaria di Senigallia e da sempre molto attiva in parrocchia e responsabile dell'Azione Cattolica, ingegenere elettronico, ad un certo punto, come lei stessa racconta, ha sentito che la sua esistenza "non era completa"! Da qui ecco la scelta radicale, dopo una lunga ricerca interiore, di entrare in un monastero di clausura (del "Corpus Domini" - Forlì) per vivere quotidianamente nella preghiera e nell'incontro continuo con il Signore, "perchè solo Lui è il senso di tutto!"

Parlando di sè, in una testimonianza al giornale diocesano, così ricorda: «E’ stato un cammino lungo, ma anche nelle difficoltà non ho mai pensato di tornare indietro, sono andata avanti, con la forza, mi sono accorta, che era di un altro, perché Dio è più testardo di me. Mi è stato sempre di aiuto la presenza continua di un padre spirituale, avere persone accanto a me che mi si sono affiancate, respirare un’aria di comunione, guardare altri che hanno fatto le loro scelte definitive e nel rapporto con loro potevo tirare fuori il meglio di me. Mi ha aiutato il contatto con la Parola di Dio dentro cui sono entrata sempre più in profondità».

Ora la sua giornata si svolge in monastero, «intessuta di preghiera, che inizia alle 6 del mattino e di lavoro, con tutte le esigenze della vita comunitaria. E questo – evidenzia Suor Francesca – non porta fuori dal clima di preghiera, come la preghiera non porta fuori dalla vita concreta. Inoltre una caratteristica del nostro monastero è l’adorazione eucaristica continuata alla quale ognuna di noi dedica un’ora al giorno a turno. Mi affascina la vita di fraternità perché permette di fare esperienza che la fede e l’umanità sono una cosa sola.».

Cari amici, che dire: il Signore compie meraviglie!! E se qualche lettrice di questo blog desiderasse conoscere  e approfondire la vita delle Clarisse provi a visitare questo sito..e a scrivere : qualche monaca vi risponderà!

Affidiamo suor Maria Francesca e la sua comunità al Signore!
A Lui sempre la nostra lode. Fra Alberto (fra.alberto@davide.it

1 commento:

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!