domenica 18 dicembre 2016

SAN GIUSEPPE, GUIDA AL DISCERNIMENTO VOCAZIONALE

«Giuseppe, figlio di Davide,
non temere di prendere con te Maria, tua sposa.
Infatti il bambino che è generato in lei
viene dallo Spirito Santo;
ella darà alla luce un figlio
e tu lo chiamerai Gesù:
egli infatti salverà il suo popolo
dai suoi peccati».
(Mt 1,20-21)
Pace e bene carissimi amici.
Con il Natale ormai alle porte, ecco che il Vangelo di questa IV domenica di Avvento ci presenta la figura di san Giuseppe, da imitare e seguire specie per quanti si interrogano con cuore sincero circa la volontà del Signore sulla loro vita e sono in discernimento vocazionale. 

Ma chi è Giuseppe?
  • Egli è innanzitutto un uomo autentico, concreto, laborioso, attivo...
  • E' un uomo normale, capace di sognare, di innamorarsi, di amare e di progettare la propria vita.
  • E' un giusto, uomo santo di Dio, per la sua disposnibilità ad accogliere l'imprevisto e inaspettato disegno del Signore su di lui, anche se questo mette in crisi e stravolge ogni suo personale progetto.
  • E' un uomo libero, quando per tutelare e proteggere Maria sua promessa sposa, si permette di superare e andare contro la legge, quale ultimo e più alto gesto d'amore.
  • E' uomo di ascolti e silenzi; è fedele, è responsabile..., mette in pratica. 
  • E' un uomo discreto e sobrio che mai vuole apparire. La luce, infatti, è suo figlio Gesù.
  • E' un uomo che fa sua la missione di obbedire, proteggere, custodire, perché l’Emanuele possa essere sempre presente con noi.
  • Giuseppe è un modello di padre e sposo e maestro. La sua capacità di educare è forte sia attraverso la testimonianza, sia attraverso il suo sguardo di amore celeste. 
  • E' modello anche di ogni figlio . Misteriosamente, riceve la propria vocazione da colui che sarà suo figlio, Gesù!
Cari giovani, guardiamo allora a Giuseppe come straordinaria GUIDA nel nostro cammino di discernimento:  c'è bisogno di uomini autentici come lui, per la Chiesa e nella Chiesa, per annunciare il Regno di Dio, per prendersi a cuore Gesù e l'umanità intera.


Vi benedico. Al Signore Gesù sempre la nostra lode. 
fra Alberto (fra.alberto@davide.it)

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!