martedì 29 dicembre 2015

Pillole vocazionali (2) - La vocazione si manifesta con segni straordinari?

Pace a voi,
cari amici in ricerca in e in ascolto dei desideri del Signore. 
Ecco un secondo post (vedi precedente) con alcune indicazioni vocazionali "in pillole". Resto a disposizione per ogni ulteriore chiarimento o approfondimento. Vi benedico. 
Al Signore Gesù sempre la nostra lode. 
fra Alberto (fra.alberto@davide.it)


Devo aspettarmi dei segni "straordinari" per comprendere la mia strada e vocazione?

Alcune chiamate possono certo apparire un poco "straordinarie", così come quella di San Francesco davanti al crocifisso di san Damiano, oppure come quando nel sonno Dio chiamò Samuele o inviò un angelo come per Maria, oppure quando una voce dal cielo chiamò San Paolo... Per alcuni la chiamata può giungere, infatti, quasi "repentina" e manifestarsi con segni un poco "eccezionali" (dopo un pellegrinaggio... o per una conversione, dopo un'esperienza ad Assisi, a seguito di una prova... o sofferenza).

Più spesso però, il Signore chiama in maniera silenziosa e quasi flebile, suscitando un certo trasporto e desiderio verso il sacerdozio o la vita consacrata; seminando un piccolo seme, accendendo nel cuore una piccola fiammella che però da subito un poco riscalda e illumina..e interroga e smuove e suscita una ricerca. 

Questo piccolo seme e questa piccola luce (spesso nati dalla preghiera fedele di qualcuno per noi..), sono affidati poi alla nostra libertà, alla nostra fede, chiedono di maturare e crescere, chiedono un confronto e un discernimento a volte non immediato e per nulla scontato. 

Ecco perchè al riguardo è sempre necessario fare un cammino di verifica... ed è utilissimo avere una guida spirituale con cui dialogare e mettersi in relazione fiduciosa (ne ho parlato spesso nel blog).


Pillole Vocazionali :
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | | 9 I 10 I 11 I 12 I 13 14 15 I16 I17 I 18 19 20 I21 22 I 2324 I 2526 I 27 I28 29 I30 I 31 I




1 commento:

  1. La sofferenza porta all'intensificazione e all'approfondimento della propria vita spirituale, riscoprendo la croce come simbolo di speranza e comunione con Cristo , humus vocazionale.

    Nicola

    RispondiElimina

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!