mercoledì 23 dicembre 2015

In attesa del Natale con san Francesco

Nel Presepio tutto è pronto...
Cari amici, il Signore vi dia pace.
Fra pochi giorni celebreremo il Santo Natale: una festa che è nel cuore di ciascuno e particolarmente cara, da sempre, a noi frati francescani. I giovani in ricerca vocazionale che stanno frequentando i nostri conventi in questo periodo, certo possono testimoniare il fervore, la gioia e la letizia che vi si respira: Viene il Signore Gesù; Nasce il Salvatore!! 

In ogni nostra chiesa, come nelle nostre case sarà presente il Presepio, una meravigliosa tradizione natalizia, tipicamente italiana e soprattutto francescana! L'immagine sopra, rappresenta l'artistico presepe realizzato nella famiglia di un giovane, Achille, che frequenta il gruppo vocazionale san Damiano 

L'idea del  Presepio nasce infatti a Greccio dall'ardente amore di S. Francesco per Gesù e dal suo desiderio di "vederLo" "toccarLo", "imitarLo" e  fare esperienza diretta di Lui. Scrive il suo biografo come Francesco "meditasse continuamente le parole del Signore… soprattutto l’umiltà dell’Incarnazione”,  a tal punto da poter “in qualche modo vedere con gli occhi del corpo i disagi in cui si è trovato per la mancanza delle cose necessarie a un neonato, come fu adagiato in una greppia e come giaceva sul fieno tra il bue e l’asinello"


Mosso da tale ispirazione, la notte di Natale (1223) predispose una sorta di sacra rappresentazione della Natività, ma sulla greppia, fra il bue l'asinello e i pastori e i frati festanti, chiese che si celebrasse l'Eucarestia

S. Francesco dunque "inventò" il Presepio, certo sospinto anche dal suo spirito poetico, ma soprattutto per amore a Gesù e in riferimento all' Eucarestia nella quale sempre poteva contemplarLo  e incontrarLo e vederLo realmente presente. 

Che san Francesco ispiri anche ciascuno di noi in questo grande amore a Gesù, così da vederLo sempre presente in ogni istante della nostra vita.

Vi benedico. Al Signore Gesù che viene, sempre la nostra Lode. 

frate Alberto
(fra.alberto@davide.it)

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!