sabato 15 agosto 2015

Maria, una pagina bianca nella mani di Dio

Giotto: la Visitazione
Cappella degli Scrovegni - Padova
Cari amici in cammino e in ricerca vocazionale, il Signore vi dia Pace! 
Il Vangelo di oggi (festa dell'Assunta) - Lc 1, 39-56ci propone la Visitazione di Maria alla cugina Elisabetta. Questa è grandemente sorpresa al vedere la Madre del suo Signore che viene ad aiutarla nell'imminente nascita del figlio, dopo avere intrapreso un lungo e faticoso viaggio. Ma del resto, Maria che qui si vuole fare serva, nel giorno dell’annunciazione aveva detto : «Eccomi, sono la serva del Signore» (Lc 1,38) ed ora si presenta nello stesso modo: «ha guardato l'umiltà della sua serva» (Lc 1,48). 
La Madre agisce come farà suo figlio Gesù: «Sono venuto per servire non per essere servito» (Mc 10,45). La grandezza e la vocazione di Maria sta nel suo rendersi umile e attenta alla chiamata del Signore, nel suo farsi serva, nel suo essere una "pagina bianca", una lettera in cui Dio potrà scrivere liberamente...
Cari amici, ecco come Maria vi mostra la via, vi rivela la strada per la vostra ricerca e il vostro discernimento. Vorrai anche tu "farti servo"?  Vorrai anche tu essere una "pagina bianca", una lettera dove il Signore potrà scrivere una storia bellissima con te?
Preghiamo la Vergine Immacolata di poter  rispondere, come Lei, con lo stesso sorriso, la stessa delicatezza, la stessa prontezza. Buona festa dell'Assunta. 
I vostri frati
======================================================================



Preghiera alla Vergine Maria 
di sant'Antonio di Padova

Signora nostra,
unica speranza nostra,
ti supplichiamo di illuminare le nostre menti
con lo splendore della tua grazia,
di purificarci
con il candore della tua purezza,
di scaldarci
con il calore della tua visita
e di riconciliarci con il Figlio tuo,
perché possiamo meritare di giungere
allo splendore della Sua gloria.
Con il Suo aiuto,
Lui che, con l'annuncio dell'angelo,
assunse da te la gloriosa carne
e volle abitare per nove mesi nel tuo grembo.
A Lui l'onore e la gloria
per i secoli eterni.
Amen. 

1 commento:

  1. Se non mi fossi totalmente affidata a Maria e a Lei consacrata, non avrei sperimetato in me la presenza del suo figlio Gesù. Voglio esserLe riconoscente per le tante grazie che, nel corso della vita, mi ha concesso, come Madre di Gesù e Madre mia.

    RispondiElimina

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!