venerdì 28 agosto 2015

La formula della Professione Religiosa dei frati francescani

Cari amici in ricerca e in cammino vocazionale il Signore vi dia pace. Questa mattina alle ore 11.00, presso la Basilica del Santo di Padova, sette giovani (vedi post precedente), a conclusione dell'anno di Noviziato o "della Prova", emetteranno la loro Professione semplice promettendo di vivere in povertà, castità e obbedienza, per tre anni in vista di un impegno definitivo e per sempre che avverrà con la Professione Solenne. 
Si tratta di una importante tappa nel cammino vocazionale di questi fratelli: si consegnano, infatti, nelle braccia del Signore, nel desiderio di lasciarsi condurre e ispirare da Lui, vivendo il Vangelo sulle orme di san Francesco d'Assisi e di sant'Antonio di Padova (santo che hanno potuto conoscere molto da vicino in questi mesi). Vi rinnovo l'invito alla preghiera per loro, già preparandoci all'appuntamento di domani in Assisi, dove presso la Basilica di san Francesco, un altro gruppo di giovani abbraccerà la vita francescana pronunciando anch'essi, nelle mani dei rispettivi ministri provinciali (i superiori delle varie circoscrizioni geografiche, o Provincie, in cui si suddividono i frati), la formula della Professione Religiosa che di seguito vi trascrivo. 
Vi chiedo una preghiera anche per quanti hanno accompagnato in questi anni il percorso umano e spirituale e vocazionale di questi Novizi ( genitori, educatori, religiosi, amici, parenti...): il frate, è sempre, infatti, il buon frutto di un albero che ha avuto cure e attenzioni e preghiere ed  esempi e sproni da molte, molte persone. Rendiamo grazie al Signore! A Lui sempre la nostra Lode.
fra Alberto (fra.alberto@davide.it)


FORMULA DELLA PROFESSIONE RELIGIOSA
A lode e gloria della Santissima Trinità.
lo, fra....( il candidato pronuncia il proprio nome)
poiché il Signore mi ha ispirato
di seguire più da vicino il Vangelo
e le orme di nostro Signore Gesù Cristo,
davanti ai fratelli qui presenti,
nelle tue mani, fra (qui si pronuncia il nome del Ministro provinciale)
con fede salda e volontà decisa:
faccio Voto 
a Dio Padre santo e onnipotente
di vivere per tre anni (se la Professione è semplice), 
per tutta la vita (se si pronuncia la Professione solenne)
in obbedienza, 
senza nulla di proprio 
e in castità
e insieme professo
la vita e la Regola dei Frati Minori
confermata da papa Onorio
promettendo di osservarla fedelmente
secondo le Costituzioni dell'Ordine dei Frati Minori Conventuali;
Pertanto mi affido con tutto il cuore a questa fraternità
perché, con l'efficace azione dello Spirito Santo,
guidato dall'esempio di Maria Immacolata,
per l'intercessione del nostro Padre san Francesco
e di tutti i santi,
sostenuto dal vostro fraterno aiuto,
possa tendere costantemente alla perfetta carità
nel servizio di Dio, della Chiesa e degli uomini.


1 commento:

  1. "Senza nulla di proprio". Bellissimo.
    Un grande augurio a tutti. Pregherò anche io affinché il vostro cammino porti voi tutti alla meta forti e buoni.
    Luca

    RispondiElimina

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!