mercoledì 17 giugno 2015

Che significa vivere in castità?


Che significa vivere IN CASTITA'...
durante il fidanzamento, nel matrimonio, nella vita religiosa e consacrata?
Ecco una risposta che mi piace:  
AMARE GRATIS !

8 commenti:

  1. Come riassumere in 2 sole ma efficacissime parole una domanda tanto enorme come questa!
    #Saggezza

    RispondiElimina
  2. La castità è la potenzialità di tenerezza, creatività, gioia e bellezza che ha la creatura, quando si apre a Dio e si lascia invadere e abitare da Lui solo.

    RispondiElimina
  3. Per me la castità è stata per alcuni anni incomprensibile e anche impossibile. Sono un giovane di 28 anni gay e la sessualità ha sempre avuto una parte importante nella mia vita. Da qualche tempo, sto tornando alla fede che avevo abbandonato dopo la cresima ma recuperare uno stile di vita casto è dura anche se ho capito l'insensatezza di tanti miei gesti. Capisco di avere assunto abitudini che vorrei cambiare ma non ci riesco. Ogni tanto ho anche il pensiero di una consacrazione religiosa perchè forse questa potrebbe aiutarmi a vivere castamente. Ammiro i frati francescani, ma non so bene come fare. Vi ringrazio! Pregate per me. Enrico di Napoli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pace e bene Enrico. Grazie per la fiducia e per quanto mi hai detto di te anche di così personale e intimo. Il discorso meriterebbe molte più parole, e meglio ancora un incontro, un dialogo diretto. Mi limito qui a qualche breve pensiero, con l'invito da subito a confrontarti e provare a dialogare con qualche bravo religioso a te vicino che certo saprà aiutarti meglio del sottoscritto. Mi parli della difficoltà a vivere la castità..dati i tuoi trascorsi! Non stupisce la cosa.. La castità infatti è come una fontana in cui si getta una fonte di acqua cristallina e pura; quando la fontana si inquina e in essa si riversano invece liquami velenosi e neri e puzzolenti, ci vuole molto tempo, molta pazienza, molta dedizione e fedeltà, molti filtri e buoni depuratori, perchè l'acqua ritorni potabile, limpida e bevibile. Lo stesso è per la nostra vita e la gestione disordinata della sessualità: ci vuole molta custodia, molta preghiera, molta fede.. Non si cambia dall'oggi al domani specie in questo ambito così incisivo per la personalità. Al riguardo la scelta della vita religiosa, non è mai "una cura" o un antidoto o un a fuga a situazioni ingestibili, ma eventualmente è un traguardo, la meta di un cammino che ha come tappe precedenti il rinnovamento di sè, la conversione, e dunque l'impegno verso nuovi stili di vita in linea con tale scelta. La' dove la vita religiosa è stata abbracciata nell'ambiguità di sè, questo è stato fonte solo di guai! Può anche darsi dunque caro Enrico che il Signore ti chiami alla vita consacrata; sarà in ogni caso necessario un serio e schietto confronto su questi temi e un conseguente serio e impegnativo cammino interiore, spirituale e umano, di libertà e saldezza e fortezza.... Ti ricordo affidandoti a S. Antonio. f. Alberto

      Elimina
    2. Perchè la castità è un aspetto così fondamentale per diventare frate?

      Elimina
    3. In sintesi ..La castità è la connotazione base e irrinunciabile per un consacrato. Dice infatti la sua totale e piena e assoluta dedizione e affidamento e orientamento ( di mente e corpo e anima e volontà.. e affetti e e desideri) nei riguardi del Signore Gesù, l'unico necessario, l'unico amore. La castità è questione di amore!

      Elimina
    4. La castità dei consacrati dice anche e annuncia già su questa terra, la realtà futura, nella quale tutti noi saremo immersi quando incontreremo Dio faccia faccia, dopo la nostra morte.Come ci ricorda il vangelo “alla risurrezione né si prende né moglie nè marito; ma si è come angeli nei cieli” (Matteo 22:30). i religiosi pertanto già su questa terra, con l'aiuto della grazia e per una chiamata divina, annunciano questa grande verità futura in cui SOLO DIO basta! In qualche modo ci mostrano già ora( pur con tutti i limiti di ciascuno) quel che tutti saremo: tutti figli e fratelli nell'unico Padre

      Elimina
    5. Grazie di cuore, caro fratello, del prezioso contributo. fra Alberto

      Elimina

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!