martedì 17 febbraio 2015

Beato Luca, prega per chi studia

Giusto de' Menabuoi: beato Luca (a destra, accanto a sant'Antonio)
Basilica del Santo, Padova

Cari lettori, cari studenti e amici in ricerca,
il Signore vi doni pace!

Noi frati dell'Italia settentrionale (e in particolare a Padova, nella Basilica di Sant'Antonio) oggi ricordiamo nel nostro calendario un santo frate, che ha avuto strettamente a che fare con sant'Antonio proprio negli ultimi tempi della sua vicenda terrena, cioè nel periodo della sua permanenza e attività a Padova. Si tratta del beato Luca Belludi, sepolto a pochi passi dall'Arca di Sant'Antonio... e pregato in particolare dagli studenti dell'Univeristà di Padova per il buon esito dei propri esami, perché fra' Luca era stato nella prima generazione di iscritti a questo Ateneo particolarmente antico.
Potete trovare qualche nota sulla sua vita, in questo post di Cantuale Antonianum.
Qui di seguito trovate la preghiera che non pochi studenti a Padova vengono a ripetere davanti alla sua tomba.

Ricordate che la cura e preparazione nello studio non possono essere sostituiti dalla preghiera. Semmai questa prepara, sostiene e affida a Dio il tempo dedicato responsabilmente allo studio: rendendolo più semplice, fecondo, gustoso e produttivo.
Affrontare bene e responsabilmente i propri impegni oggi è un gesto che mi rende un po' più uomo, per abbracciare con serietà e fedeltà la propria vocazione domani.
Buona preghiera! E buono studio!!

frate Francesco


Preghiera al Beato Luca
per il buon esito degli esami e degli studi


O Signore, fonte di ogni sapienza,
ascolta la preghiera
che dal profondo del cuore ti innalziamo
per i meriti e la potente intercessione
del tuo fedelissimo Servo, il beato Luca Belludi,
cui concedesti il prezioso talento di una intelligenza aperta
e di quella sublime sapienza
che lo fece degno compagno
del primo Dottore dell’Ordine Francescano:
S. Antonio di Padova.
Illumina, o Signore, la nostra mente;
irrobustisci la nostra volontà,
affinché possiamo felicemente raggiungere
il compimento dei nostri studi.
Ti promettiamo, o Signore, di emulare la fedeltà,
con cui il tuo servo beato Luca Belludi
corrispose alle tue grazie.
Concedici poi, o Signore,
di comportarci in modo esemplare
in tutte le circostanze della vita
e di esercitare i doveri, ai quali saremo chiamati,
con integrità di coscienza,
profondendo le nostre migliori energie
nella difesa della verità e della giustizia,
che tu hai proclamato
come base di ogni ordine morale, civile, religioso e sociale.



1 commento:

  1. Non conoscevo questa preghiera nonostante abiti a Padova e lavori all'Università ora che ne sono venuta a conoscenza cercherò di divulgarla tra tutti i nuovi studenti. Mi piace molto è veramente profonda. Laura

    RispondiElimina

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!