sabato 15 novembre 2014

P. Placido Cortese, ucciso 70 anni fa dai nazisti

P. Placido Cortese, 
testimone "placido", ma coraggioso 
della vocazione francescana

Cari amici in ricerca vocazionale, il Signore vi dia Pace.
Ricorre oggi (15 novembre) il settantesimo anniversario della morte (1944) di un nostro frate della Basilica del Santo, il servo di Dio: P. Placido Cortese. Egli fu ucciso barbaramente da nazisti nella risiera di S. Sabba a Trieste a causa del suo intenso operare a favore di profughi, rifugiati, ebrei, prigionieri di guerra. Ho già scritto al riguardo alcuni articoli per illustrane la vita e il suo donarsi coraggioso e disinteressato verso chi più aveva bisogno.
Il suo martirio, si collega ad un lungo elenco di martiri francescani uccisi a causa del Vangelo (dai primi frati uccisi in Marocco che così furono motivo della vocazione di S. Antonio, a San Massimiliano Kolbe; F. Martin Benedict perseguitato dai comunisti in Romania; fra Michele Tomaszek e fra Zbigniew Strzałkowski... missionari uccisi sulle Ande in Perù...). Una testimonianza forte e tragica che da sempre è  però sorgente inaspettata di nuovi credenti e di nuove vocazioni religiose. 
Affido pertanto oggi anche la ricerca e il cammino vocazionale di ciascuno di voi, all'intercessione di P. Placido. Possa il suo esempio spronarvi  nel donare la vita per il Signore e i fratelli, rifuggendo sempre da scelte di comodo e di mediocrità. Vi benedico. 
Al Signore Gesù sempre la nostra Lode. fra Alberto


Vedi PROGRAMMA delle celebrazioni

1 commento:

  1. Ho provato tanta tenerezza nel vedere la fotografia di questo giovane frate, da sentirlo come un figlio. Piccolo frate, ma grande, grandissimo generoso uomo!

    RispondiElimina

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!