martedì 13 maggio 2014

Il 13 maggio apparve Maria



Cari amici in ricerca vocazionale, il Signore vi dia pace.
Oggi, 13 maggio, si celebra e si ricorda nella chiesa la Madonna di Fatima insieme a quei lontani avvenimenti (siamo nel 1917) che toccarono 3 umili e poveri pastorelli. La Madonna apparve loro e diede al mondo, sconvolto da guerre, rivoluzioni e tragedie immani, un messaggio di Pace e speranza. Legò questo annuncio a tre inviti pressanti e materni, che scaturivano dal Vangelo:
- l'invito alla conversione permanente; 
- l'invito alla preghiera e specialmente alla recita della Corona del Rosario; 
- l'invito al senso di responsabilità collettiva e alla pratica della riparazione dei peccati attraverso gesti di amore, donazione e sacrificio.
Tre inviti che valgono ancora per ciascuno di noi. 
In particolare è bello e confortante che la preghiera del S. Rosario possa accompagnare il cammino di crescita, maturazione e scelta vocazionale di tanti giovani; possa unire le famiglie, sostenere le mamme e i papà nel loro non facile compito educativo; guidi i sacerdoti e i religiosi e l'intera chiesa; possa condurre alla pace il mondo intero. Per questo ogni sera, nel mese di maggio dedicato alla Madonna, noi frati della Basilica di S. Antonio, come in tutti i conventi, ci ritroviamo a pregare il S. Rosario, affidando a Maria il cammino e la vita di tutti. Questo appuntamento è anche condiviso con molte persone di ogni età che si uniscono a noi nella lode alla Madre celeste. E' bello e significativo che da sempre i frati minori conventuali si caratterizzino nel diffondere e custodire l'amore e la devozione alla Vergine Immacolata; un amore che si radica nello straordinario affetto di san Francesco e di sant'Antonio per Maria, e che è proseguito nei secoli nella testimonianza umile e nascosta di tanti semplici frati e di grandi santi come san Giuseppe da Copertino o san Massimiliano Kolbe.
Alla Madonna di Fatima anche papa Francesco ha voluto affidarsi all'inizio del suo pontificato. Nel video riporto l'atto di consacrazione pronunciato dal pontefice in piazza S. Pietro il 13 ottobre 2013.
Al Signore Gesù, con l'intercessione di Maria, sempre la nostra Lode.
Fra Alberto

Beata Maria Vergine di Fatima,
con rinnovata gratitudine per la tua presenza materna
uniamo la nostra voce a quella di tutte le generazioni 
che ti dicono beata.
Celebriamo in te le grandi opere di Dio,
che mai si stanca di chinarsi con misericordia sull’umanità,
afflitta dal male e ferita dal peccato,
per guarirla e per salvarla.
Accogli con benevolenza di Madre
l’atto di affidamento che oggi facciamo con fiducia,
dinanzi a questa tua immagine a noi tanto cara.
Siamo certi che ognuno di noi è prezioso ai tuoi occhi
e che nulla ti è estraneo di tutto ciò che abita nei nostri cuori.
Ci lasciamo raggiungere dal tuo dolcissimo sguardo
e riceviamo la consolante carezza del tuo sorriso.
Custodisci la nostra vita fra le tue braccia:
benedici e rafforza ogni desiderio di bene;
ravviva e alimenta la fede;
sostieni e illumina la speranza;
suscita e anima la carità;
guida tutti noi nel cammino della santità.
Insegnaci il tuo stesso amore di predilezione
per i piccoli e i poveri,
per gli esclusi e i sofferenti,
per i peccatori e gli smarriti di cuore:
raduna tutti sotto la tua protezione 
e tutti consegna al tuo diletto Figlio, il Signore nostro Gesù.
Amen.

(Papa Francesco)

1 commento:

  1. W Maria ! Grazie per il bellissimo post.

    RispondiElimina

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!