domenica 2 febbraio 2014

Essere luce

Domenica 2 febbraio 2014
Presentazione del Signore

Giornata mondiale della Vita Consacrata
Giornata nazionale per la Vita

“I miei occhi hanno visto la tua salvezza:
luce per rivelarti alle genti”
(Lc 2,30)

Ogni 2 febbraio, nella festa della Presentazione del Signore, mentre l’inverno sembra farsi più mite, quasi a conclusione naturale del tempo di Natale, come da precedente calendario liturgico, la Chiesa celebra la Giornata della Vita Consacrata. E’ la festa detta anche della Candelora, a motivo di Gesù, scorto nel tempio dal vecchio Simeone come “luce delle genti”. Dietro a Lui, luce, tante piccole luci che attingono alla sua fiamma: monaci, monache, frati, suore, ed persone consacrate senza essere in convento, secondo le varie forme suscitate nella storia dallo Spirito. Sono coloro che hanno scelto di dedicare tutta la vita alla causa di Gesù, per vivere come Lui, per essere luce offerta al mondo per la semplice gioia di consumarsi, come una candela, illuminando e riscaldando altri.

Quest’anno, in coincidenza - cadendo nella prima domenica di febbraio - la Chiesa italiana celebra la Giornata per la Vita che ha per tema: “Generare la vita è generare futuro”. I nostri vescovi scrivono nel messaggio per questa Giornata: “Generare… anche e soprattutto oggi, nel tempo della crisi; da essa si può uscire mettendo i genitori nella condizione di realizzare le loro scelte e i loro progetti. (…) il grande desiderio di generare, resta mortificato per la carenza di adeguate politiche familiari, per la pressione fiscale e una cultura diffidente verso la vita. Favorire quest’aspirazione di generare vita porterebbe ad invertire la tendenza negativa della natalità, e soprattutto ad arricchirci del contributo unico dei figli, autentico bene sociale oltre che segno fecondo dell’amore sponsale”.

Al Signore della Vita, chiediamo abbondanza di vita e la gioia di fratelli e sorelle che ‘per sempre’ la consacrano a Lui, come luce che risplende per tutti.


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!