giovedì 26 dicembre 2013

The Christmas Story

Pace e bene,
a voi tutti cari amici, in ricerca e in ascolto della vocazione del Signore per la vostra vita.

Mi auguro abbiate trascorso un Santo Natale sereno, nella lode della preghiera con la vostra comunità cristiana, e nella gioia e nell'intimità delle vostre famiglie. San Francesco, dicono i biografi, amava il S. Natale più di tutte le altre feste. In particolare fu proprio lui a voler rappresentare il primo Presepio. Questa idea nasce infatti dall'ardente amore che il Poverello aveva per Gesù e dal suo desiderio di "vederLo" "toccarLo", "imitarLo" e fare esperienza diretta di Lui. Scrive il suo biografo come Francesco "meditasse continuamente le parole del Signore… soprattutto l’umiltà dell’Incarnazione”, a tal punto da voler “in qualche modo vedere con gli occhi del corpo i disagi in cui si è trovato per la mancanza delle cose necessarie a un neonato, come fu adagiato in una greppia e come giaceva sul fieno tra il bue e l’asinello". Mosso da tale ispirazione, la notte di Natale (1223) a Greccio, predispose una sorta di sacra rappresentazione della Natività, con i vari personaggi, Maria e Giuseppe, il bambino., i pastori. Da allora il Presepio si è diffuso in tutte le case ed è raffigurato in mille modi diversi.

Oggi vi propongo un bellissimo video, in cui alcuni ragazzi narrano la natività in modo davvero originale e artistico.
Che san Francesco ispiri anche ciascuno di noi in questo grande amore a Gesù.
Vi benedico. Al Signore sempre la nostra Lode.

Fra Alberto

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!