sabato 21 dicembre 2013

O Oriens... illumina la nostra via



Cari amici in ricerca,

come sapete questi ultimi giorni di avvento sono ritmati dal canto delle cosiddette Antifone "O". Ogni sera nella nostra comunità della Basilica del Santo cantiamo in gregoriano l'antifona che la liturgia assegna al Magnificat di quel giorno. E' molto bello prestare la voce a melodie così antiche, che cantano parole ancora più antiche, un condensato di profezia e attesa.
Questa sera, 21 dicembre, è prevista l'antifona "O Oriens", che canta l'avvento del Messia portatore della luce che mette in fuga le nostre tenebre. Queste parole riecheggiano da vicino quelle che san Francesco pronunciava davanti al Crocifisso di San Damiano quando era, come molti di voi, un giovane in ricerca della propria strada e vocazione...

O alto e glorioso Dio,
illumina le tenebre del cuore mio.
Dammi una fede retta,
speranza certa,
carità perfetta
e umiltà profonda.
Dammi, Signore, senno e discernimento
per compiere la tua vera e santa volontà.

Possa il "Sole di giustizia" sorgere dall'alto e risplendere nella vostra vita, in questo Natale ormai imminente. E' significativo che questa invocazione si elevi proprio nel giorno più breve dell'anno, nel solstizio d'inverno. Da domani le giornate ricominciano impercettibilmente a crescere... possa essere la benedizione di una luce crescente sulla vostra vocazione!

Il Signore vi dia pace e luce!

frate Francesco

16 dicembre 2013. Vista verso la Riviera di Levante,
dalla nostra Chiesa di Sant'Antonio di Boccadasse in Genova.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!