sabato 21 dicembre 2013

La vocazione di Giuseppe

Domenica 22 dicembre 2013
Quarta domenica d’Avvento

Giuseppe, figlio di Davide, 
non temere di prendere con te Maria, tua sposa”. (Mt 1, 20)

I veloci volteggi delle ali degli angeli accompagnano nelle primissime pagine del Nuovo Testamento il cammino degli uomini e delle donne dal cuore retto che ricevono ‘annunciazioni’ anche nel sonno. Come Giuseppe, uomo giusto, uomo innamorato e con il cuore frantumato perché pensa che Maria l’abbia tradito con un altro. Non voleva accusarla pubblicamente, pensò di ripudiarla in segreto. Grandezza di Giuseppe! Sarebbe già un buon finale, -per quanto amaro, ma di una gigantesca grandezza d’animo-, eppur non è finita: mentre stava considerando queste cose, ecco, gli apparve in sogno un angelo del Signore. Giuseppe scopre un Signore che gli allarga gli orizzonti (troppo angusti anche la stessa ‘giustizia’ umana). Non temere, gli dice l’angelo, di prendere con te Maria, tua sposa.

Anche noi, in ricerca della vocazione del Signore per la nostra vita, non dovremmo temere di sentirci allargare il cuore dalle incursioni di Dio, dalle visite dei suoi angeli che recano alle nostre paure e talvolta ai nostri faticosi discernimenti il Suo sogno. Che non annulla i nostri ma li dilata in una inedita pienezza d’amore. Il Signore Dio è per noi!

1 commento:

  1. Gesù viene nel mondo e porta, come regalo di Natale, la vocazione... a suo padre, Giuseppe!

    San Giuseppe,
    patrono della Chiesa universale
    e dell'Ordine dei Frati Minori Conventuali,
    prega per noi!

    RispondiElimina

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!