giovedì 5 settembre 2013

La Professione di 13 giovani Novizi francescani ad Assisi

Sabato 7 settembre 2013 (ore 10,00) ad Assisi, nella Basilica di san Francesco, presso la  tomba del Poverello (vedi Web Cam), tredici giovani, al termine dell'anno di Noviziato vissuto presso il Sacro Convento, emetteranno la loro prima PROFESSIONE RELIGIOSA dei VOTI (detta Professione Temporanea, perché valida per tre anni, in vista e in preparazione di una scelta definitiva e per l'intera vita) nell'Ordine Francescano dei Frati Minori Conventuali, 


Il rito consiste nella promessa e nell'impegno pubblico che ciascun Novizio pronuncerà di vivere il Santo Vangelo in Povertà, Castità e Obbedienza secondo la regola di san Francesco. Particolarmente toccante sarà il momento della prostrazione a terra, segno del totale abbandono al Signore e della piena consegna di sé a Lui solo. Ugualmente intenso il momento della vestizione, in cui il giovane sarà rivestito dell'abito francescano, con i tre nodi che da quel momento contraddistingueranno il suo Cingolo o cordone ai fianchi a segno e richiamo dei tre Voti promessi. Si tratta di gesti, che in questo nostro difficile e arido tempo, risultano ancora più forti e di grande impatto emotivo e simbolico, soprattutto perchè compiuti da giovani che ancora vogliono scommettere l'intera vita sul Signore Gesù e niente altro. 

L'appuntamento vedrà la presenza di molti frati per fare festa e unirsi alla gioia di questi nuovi fratelli che da sabato apparterranno ufficialmente alla nostra famiglia francescana. Ma non posso qui non menzionare anche le rispettive famiglie di origine di questi giovani, i loro papà e le loro mamme: la vocazione religiosa infatti si radica e sempre nasce da questo terreno fertile e fecondo di amore, dedizione e fede. 
Tra i tredici giovani, mi piace qui ricordare anche un fraterno amico, fra Massimiliano Patassini, al quale sono legato in modo particolare per la sua storia vocazionale. Di lui avevo pubblicato tempo fa un post interessante sulla sua ricerca e sul suo cammino che vi invito a rileggere: Un novizio parla di sè !

A tutti i Neo Professi rivolgo gli auguri più fraterni, chiedendo per essi, a ciascuno di voi miei cari lettori,  il sostegno nelle vostre preghiere. 

Tonache e Cingoli

2 commenti:

  1. chissà che gioia....loro. Tanti auguri a fra Massimiliano e ai suoi dodici compagni! Pace e bene a tutti!!

    RispondiElimina

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!