sabato 7 settembre 2013

La Pace che annunciate con la bocca ... abbiatela ancor più nei cuori

Assisi 7 settembre: gruppo di frati alla professione semplice dei Novizi
Secondo da sinistra il neo professo, fra Massimiliano Patassini
"Frate Francesco in ogni suo sermone, prima di comunicare la parola di Dio al popolo, augurava la Pace. In questo modo otteneva spesso, con la grazia del Signore, di indurre i nemici della pace e della propria salvezza, a diventare essi stessi figli della pace e desiderosi della salvezza eterna il valorosissimo soldato di Cristo, Francesco, passava per città e villaggi annunciando il regno dei cieli, predicando la pace, insegnando la via della salvezza e la penitenza in remissione dei peccati”. 

Soleva dire ai suoi frati : “La pace che annunziate con la bocca, abbiatela ancor più copiosa nei vostri cuori. Non provocate nessuno all'ira o allo scandalo, ma tutti siano attirati alla pace, alla bontà, alla concordia dalla vostra mitezza. Questa è la nostra vocazione: curare le ferite, fasciare le fratture, richiamare gli smarriti”. ( Dalla vita di san Francesco)

Vedi testo integrale Omelia del Papa, nella veglia per la Pace in Piazza S. Pietrro

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!