martedì 20 agosto 2013

San Francesco e i suoi frati, pellegrini a Santiago di Compostella

Cari amici, il Signore vi dia Pace.
Sono in partenza per per un servizio che mi affascina. Con altri frati sarò in Spagna (per 15 giorni), a Ponferrada, lungo il Cammino di Santiago, per svolgere un servizio di accoglienza, ospitalità e proposta spirituale ai numerosissimi pellegrini "a piedi" che ogni giorno vi transitano e bussano alla porta del rifugio parrocchiale "St Nicolas" . Chiedo da subito comprensione se non sempre sarò in grado di aggiornare il blog. Da secoli i frati francescani sono su questo storico itinerario, facendo risalire addirittura a san Francesco (e ad un suo viaggio a Compostella) questa scelta precisa. Riporto di seguito alcune notizie e informazioni al riguardo. In particolare mi piace sottolineare come l'anno prossimo ricorreranno gli 800 anni di questa nostra presenza. Vi chiedo una preghiera per noi frati, affinchè possiamo dare a tutti  i pellegrini che incontreremo, una gioiosa testimonianza di fede e amore al Signore Gesù. 
A Lui sempre la nostra Lode. frate Alberto


Solamente nei Fioretti, al capitolo 4, si parla del pellegrinaggio a Compostella di San Francesco:
Al principio e cominciamento dell’Ordine quando erano pochi frati, e non erano ancora presi i luoghi, san Francesco per sua divozione andò a San Giacomo di Galizia, e menò seco alquanti frati, fra i quali fu l’uno frate Bernardo; e andando così insieme pel cammino, trovò in una terra un poverello infermo, al quale avendo compassione, disse a frate Bernardo: Figliuolo, io voglio che tu rimanga qui a servire a questo infermo; e frate Bernardo, umilmente inginocchiandosi e inchinando il capo, ricevette l’ubbidienza del padre santo, e rimase in quel luogo; e san Francesco con gli altri compagni andarono a San Giacomo. Essendo giunti là, e stando la notte in orazione nella chiesa di san Giacomo, fu da Dio rivelato a san Francesco, ch’egli dovea prender di molti luoghi per lo mondo, imperciocchè l’Ordine suo dovea ampliare e crescere in grande moltitudine di frati; e in cotesta rivelazione cominciò san Francesco a prender luoghi in quelle contrade. E ritornando san Francesco per la via di prima, ritrovò frate Bernardo e l’infermo, con cui l’avea lasciato, perfettamente guarito: onde san Francesco concedette l’anno seguente a frate Bernardo ch’ egli andasse a san Giacomo. (Dai Fioretti)


Il pellegrinaggio di San Francesco d'Assisi a Compostella (1214) non è in verità un fatto che può essere certificato in sicurezza; infatti solo alcune fonti più tardive (Fioretti, XIV secolo) lo segnalano . Vi sono però al riguardo moltissime altre tradizioni orali e scritte (pur se incerte storicamente), che parlano del passaggio di San Francesco e dei suoi primi frati in diversi paesi e città della Spagna, come Sanguesa, Cañas, Burgos, Ciudad Rodrigo, ecc . Quello che invece è sicuro e documentato è che il pellegrinaggio lungo il Cammino di Santiago è stato molto presente nelle prime generazioni francescane, in linea con il programma di vita penitenziale dei frati, che si sentivano evangelicamente inviati sulle strade del mondo ad annunciare il Vangelo ai  fratelli . Nel 1219 fra Giovanni Parenti (primo ministro della Spagna) raggiunse la penisola iberica con circa 100 frati, su mandato del Capitolo Generale e una tradizione vuole che lo stesso san Francesco si unisse a questa missione fondando molti conventi . 


* Sul passaggio di san Francesco sul Cammino Jacopeo vedi l' interessante ARTICOLO di P. Giovanni Voltan ( Ministro Provinciale dei frati francescani del Nord Italia...e dunque mio diretto superiore!! )

* Segnalo anche che ad Assisi dal 22 agosto (Palazzo Bonacquisti) si apre la mostra "San Francesco nel cammino di Santiago", sino al 20 ottobre: oltre 70 opere di importanti artisti spagnoli che hanno rappresentato la cultura francescana. L'iniziativa anticipa le celebrazione del 2014 anno francescano in Spagna (VIII^ centenario del pellegrinaggio di San Francesco a Santiago De Compostela)

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!