mercoledì 31 luglio 2013

GMG "da casa"

Un giovane confratello, fr. Fabio, ci racconta la recente GMG di Rio de Janeiro, vista da due frati... in Veneto in mezzo a 3000 giovani.
Fra' Fabio e fra' Matteo si sono immersi nell'evento Io te e Rio, organizzato dalle diocesi del Triveneto per permettere ai molti giovani "rimasti a casa" di vivere intensamente la GMG anche qui... "in diretta".


Sabato 27 e domenica 28 luglio, in concomitanza con la GMG 2013 a Rio de Janeiro, si è svolta a Chioggia una Giornata “regionale” della gioventù organizzata da diverse diocesi del Triveneto, per dare la possibilità ai molti giovani che non hanno potuto andare in Brasile di vivere comunque un momento forte di fede e di chiesa, in un analogo clima di gioia, festa e preghiera. Anche fra Matteo ed io abbiamo partecipato, sia perché volevamo essere presenti come frati, sia perché eravamo curiosi di sapere cosa avremmo trovato in questa iniziativa “Io te e Rio”, proposta in modo molto invitante. Devo dire che prima di partire, il caldo torrido - nel nostro abito nero come un pannello solare - ci preoccupava un po’, ma alla fine la soddisfazione di aver partecipato a questa bella esperienza è stata di gran lunga superiore alla fatica. Siamo stati contenti di stare con tremila giovani, felici di incontrarsi o ritrovarsi da diverse parti, motivati a vivere bene quei due giorni, mettendo in gioco tutto: l’attenzione nelle catechesi e nella messa, l’adattarsi al caldo, all’accampamento in spiaggia, l’entusiasmo nell’animazione, il silenzio nella diretta nella notte con il papa. Infine, una presenza francescana si addiceva proprio a questo evento; prima del collegamento con Rio infatti è stato presentato in anteprima il musical su padre Kolbe, “Fate della vostra vita un dono”, e poi le prime parole del papa ai giovani sono state: «…guardando voi mi viene in mente il giovane Francesco d’Assisi che risponde alla chiamata del Signore: “Francesco, va’ e ripara la mia casa”… Anche oggi il Signore continua ad avere bisogno di voi giovani per la sua Chiesa. Cari giovani, il Signore ha bisogno di voi!».
fr. Fabio


2 commenti:

  1. A saperlo prima sarei venuto pure io!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao...dai ci saranno certamente altre belle opportunità da vivere insieme , nella gioia e nella condivisione della nostra fede con tanti altri giovani. Ti benedico. fra Alberto

      Elimina

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!