domenica 23 giugno 2013

Lasciati amare

Pace e bene carissimi 
in ricerca e in ascolto della vocazione che il Signore vuole svelarvi. 
Oggi vi consegno una lettera, che un fraterno  amico, Alberto Griggio ,  volle scrivere a sé stesso (poco più che ventenne), delineando in tal modo alcuni atteggiamenti e scelte imprescindibili per la propria vita. Credo davvero possa essere utile anche a tutti noi!
Alberto, è stato chiamato improvvisamente da Dio il 21 giugno 2003, consegnando la sua vita fra le splendide Dolomiti che tanto amava ( aveva 29 anni) . Venerdì scorso, nel decimo anniversario della sua morte avvenuta per una tragica caduta durante un'escursione...(era un esperto montanaro!), ci siamo ritrovati in tanti nella sua parrocchia di Padova a pregare, a ricordarlo, a piangere, ma anche ad incoraggiarci e a lodare il Signore per avercelo dato. Alberto era un appassionato, Alberto era la festa, Alberto era un innamorato della vita, ..di san Francesco..della sua famiglia..della sua comunità parrocchiale ..dell'AC... Alberto era un innamorato di Gesù. Di ritorno da uno dei primi  campi scuola ad Assisi, la mamma lo ricordava fuori di sè dalla gioia mentre le diceva: "mamma, ho incontrato il Signore, hai capito, ho incontrato il Signore"! Personalmente, nel cuore ho sempre presenti i suoi delicati e premurosi gesti verso i poveri ..
Grazie caro Alberto, dall'Alto continua il tuo canto di lode, e custodiscici nel nostro cammino e nella nostra ricerca.


Caro Alberto, rilassati, e pensa per una volta di alzarti in piedi, sulle tue gambe.
Pensa che tutto ciò che sei, il tuo essere non è fatto solo per te. 
Non avere paura di dare, anche se talvolta non vedi subito un ritorno. 
Ama, pensa sempre al bene, al bello, all'utile.
Fai per il bene,costruisci, migliora, fai il meglio che puoi: canta ( vivi). 
Ciò che spesso luccica, o che brilla 
nasconde spesso insoddisfazione, precarietà; 
cerca quindi ciò che vale di più, che conta davvero, 
non le cose facili
per soddisfazioni immediate. 
E....apri il cuore all'Amore, al positivo. 
apri le braccia, libera ciò che c'è in te. 
Abbi fiducia. La vita ti darà quanto hai bisogno
per vincere e per essere felice e realizzato.
Lasciati amare. Credi all'uomo e al suo cuore. 

Tuo Alberto
Il canalone dove Alberto è salito al cielo



Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!