venerdì 18 gennaio 2013

Il primo film su S. Francesco della Cavani

Cari amici il Signore vi dia Pace.
Considerando la mole di posta che mi giunge ogni giorno, sono arrivato alla conclusione che la vocazione francescana non è affatto in crisi. I giovani sono infatti alquanto incuriositi dalla vita dei frati; desiderano condividere spesso dei giorni con  noi in qualche nostra comunità per conoscerci meglio;  molti sono quelli che chiedono percorsi di discernimento specificatamente vocazionale. Questo grande interesse per la vita francescana scaturisce certamente dalla figura unica di San Francesco, che continua ad essere amato, che è ancora così  attuale;  la sua storia, la sua ricerca , le sue scelte evangeliche radicali sempre affascinano e inquietano.  Recentemente , il blog dei nostri giovani frati, studenti di teologia a Padova,  ha riportato  il video del primo e più  antico film di Liliana Cavani su san Francesco. Ve ne consiglio la visione perché si presta bene a molti interrogativi su Francesco, da discutere e approfondire e da cui lasciarsi provocare...
Vi benedico.  frate Alberto

Liliana Cavani - Francesco d'Assisi 1966 (completo)

È il primo lungometraggio di Liliana Cavani. Prodotto dalla Rai e trasmesso in due puntate il 6 e l'8 Maggio 1966. Consulenza storica: Boris Ulianich.

4 commenti:

  1. Grazie del film non lo avevo mai visto e mi ha commosso più di altri... :)

    RispondiElimina
  2. Grazie del film non lo avevo mai visto e mi ha commosso più degli altri che ho visto.

    RispondiElimina
  3. Carissimo frate Alberto, che ne pensi di Francesco Giullare di Dio di Roberto Rossellini?
    Ti ringrazio anticipatamente per la tua risposta e per il tuo impegno in questo bellissimo Blog.

    Pace e Bene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pace a te..grazie per gli apprezzamenti che mi sostengono nella fatica :)Il film di Rossellini, per la verità l'ho visto ormai molti anni fa e doveri rivederlo....Forse mi aveva colpito il suo mostrare la santità "pazza" e folle di Francesco e dei suoi fraticelli,come una santità assolutamente disarmante e stupefacente nella sua semplicità estrema--Ricordo il meraviglioso Aldo Fabrizio.. Il signore ti benedica. frate Alberto

      Elimina

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!