mercoledì 26 dicembre 2012

Contempliamo il Natale...come gli "animali" alla grotta.

Cari amici in ricerca vocazionale, mi auguro che abbiate davvero trascorso un Santo Natale. Ma il mistero dell'Incarnazione continuerà ancora in questi giorni ad accompagnarci ed ispirarci, invitandoci allo stupore , alla preghiera e alla contemplazione. Al riguardo, riporto una breve corrispondenza con un carissimo giovane francescano, mio confratello, frate Francesco. Lo ringrazio di cuore per il suggerimento musicale inviatomi, che certo potrà far vivere anche a noi tutti, un autentico momento di paradiso. In comunione reciproca, vi benedico e incoraggio nel vostro cammino di discernimento.
frate Alberto da Padova



Mi scrive Fra Francesco
"A me negli ultimi anni, in questi giorni natalizi, fa immensamente bene tornare a 7 minuti di ascolto e "contemplazione"... se possiamo scomodare una parola tanto importante per un cosa così "banale".
7 minuti su queste poche parole e con questa musica di Morten Lauridsen:

O magnum mysterium et admirabile sacramentum
ut animalia viderent Dominum natum
iacentem in praesepio.
Beata virgo cuius viscera
meruerunt portare Dominum Christum.
Alleluia.

O grande mistero e mirabile sacramento,
che gli animali vedessero il Signore appena nato
giacente nella mangiatoia.
Beata la Vergine il cui ventre
meritò di portare il Signore (Gesù) Cristo.
Alleluia. (traduzione letterale)

Gli animali a un passo da Dio, il Bambino. Tra quegli animali ci sono io. E ne sono orgoglioso!
Se non ve ne sentite offesi, vi auguro e vi invito... almeno per 7 minuti... a "fare gli animali" anche voi!!
Buon Natale!
Un fraterno abbraccio!
fr. Francesco

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!