venerdì 21 dicembre 2012

San Francesco, i frati francescani e il Natale (2)



Nell'Eucarestia... ogni giorno è Natale!

Cari amici, pace e bene.
Il Natale alle porte ci invita a riflettere e a lasciarci commuovere dal grande mistero dell'Incarnazione: Dio stesso è venuto ad abitare in mezzo a noi, è diventato uno di noi e ora ha un volto, una storia, degli affetti, dei sentimenti... nella persona di GESU'! Un mistero che scuote la nostra fede e la nostra esistenza e tocca i nostri cuori. Un mistero da vivere concretamente nei nostri giorni, nelle nostre scelte quotidiane anche circa la vocazione e la strada da intraprendere nella vita. Un mistero che si rinnova in particolare in ogni Eucarestia, in ogni S. Messa e che contepliamo grati e stupiti quando ci prostriamo per adorare il Santissimo Sacramento.
Questo dolce pensiero mi ha accompagnato ieri notte, nella consueta adorazione eucaristica che noi frati francescani della Basilica del Santo viviamo in preparazione al Natale.
San Francesco del resto era ben consapevole di questo intimo legame tra il mistero dell'incarnazione e il mistero dell'Eucaristia, come evidenziato in alcuni suoi scritti. Riporto al riguardo, il testo di una sua ammonizione ai frati:

"Ecco ogni giorno egli si umilia, come quando dalla sede regale discese nel grembo della Vergine; ogni giorno egli stesso viene a noi in apparenza umile; ogni giorno discende dal seno del Padre sull'altare nelle mani del sacerdote. E come ai santi apostoli si mostrò nella vera carne, così anche ora si mostra a noi nel pane consacrato. E come essi con gli occhi del loro corpo vedevano soltanto la carne di lui, ma, contemplandolo con gli occhi dello spirito, credevano che egli era lo stesso Dio, così anche noi, vedendo pane e vino con gli occhi del corpo, dobbiamo vedere e credere fermamente che questo è il suo santissimo corpo e sangue vivo e vero. E in tale maniera il Signore è sempre presente con i suoi fedeli, come egli stesso dice: Ecco, io sono con voi "
(S. Francesco - Ammonizioni - fonti francescane 144-145)

Cari amici in attesa del Natale...
Ecco che nell'Eucaristia il Signore sempre viene a noi
e vuole stare con noi:
nell'Eucarestia ogni giorno è Natale.


cfr. post precedente: San Francesco, i frati francescani e il Natale (1)

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!