lunedì 10 settembre 2012

Lasciatevi sorprendere...



Lasciatevi sorprendere da Cristo!
Aprite le porte della vostra libertà al suo amore!

(Benedetto XVI)

2 commenti:

  1. Un saluto sincero all'autore di questo bel blog.
    Sono Stefano, ho 47 anni, sposato con figli, non ho il dono della Fede ma mi definisco un ateo dubbioso.
    Una persona "secolarizzata" che lascia aperto un sottile spiraglio alla porta della propria disillusione terrena.
    Questo non mi impedisce di provare comunque un laico e amichevole rispetto verso tutti i religiosi che frequento volentieri quando posso.
    Non è la mia disillusione spirituale che mi impedisce di apprezzare e stimare i tantissimi religiosi che in silenzio e discrezione portano la parola di un dio (non so quale dio...) al mondo.
    Lo ammetto: la Fede mi manca ma, come il coraggio manzoniano, "chi non ce l'ha, non se la può inventare".
    Come tutti gli atei dubbiosi, nascondo in me una sete che non conoscerà mai sollievo.
    Invidio chi ha Fede, ma invidio anche chi è totalmente ateo: queste due categorie di persone vivono la loro vita con certezza, e non è poco.
    Cerco di praticare per quanto possibile il Bene e la Giustizia e cerco di insegnarli ai miei figli. Spero che abbia ragione il teologo Vito Mancuso e che Dio, se mai dovesse veramente esistere, prima di giudicare le mie innegabili colpe e debolezze umane, terrà conto delle mie buone intenzioni praticate all'ombra della sua (??) assenza.
    Una stretta di mano a voi, fratelli colti dalla Ruah, il vento dello Spirito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie caro Stefano per avermi scritto e per gli apprezzamenti al blog...che mi aiutano a proseguire in questo talvolta gravoso servizio..
      Circa quanto mi esponi, apprezzo molto da un lato la cordialità e il rispetto che da "ateo dubbioso" porti verso chi crede (atteggiamento talvolta per nulla scontato in alcuni atei "intelligenti"!) e che ricambio, ma anche dall'altra..consentimi una provocazione: La fede è sì un dono , ma attenzione anche a non costruirti un comodo alibi dietro tale parola! La fede infatti è sempre anche una libera decisione,un'assunzione rischiosa di responsabilità,un'adesione che chiede un affidarsi e una consegna di sè ben lungi dalle "certezze" che tu scorgi nei credenti, ma che si alimenta piuttosto di debolezza e piccolezza e di non autosufficenza e che spesso convive con tante fatiche e dubbi. Nonostante tutto questo, ha fede chi accetta e decide di "prendere la sua croce" e seguire Gesù, riconoscendolo come Signore e figlio di Dio....: "avere fede" è un qualche cosa dunque che chiama in causa anche la nostra libera volontà, la nostra scelta..il nostro prendere posizione nei suoi riguardi. Pensaci! Perchè alla fine, anche il tuo "non decidere" in realtà è una scelta. E...anche perchè così ti perdi molto..dici di NO a tanto...così come rischi di rendere un poco più "povera" la vita dei tuoi figli!!
      Grazie ancora...e scusa la schiettezza!
      Ti ricordo e prego per te e la tua famiglia.
      frate Alberto

      Elimina

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!