domenica 1 aprile 2012

Inizia la Settimana Santa

1 aprile 2012
Domenica delle Palme e della Passione del Signore

“…cominciò a sentire paura e angoscia. Disse loro: ‘La mia anima è triste fino alla morte. Restate qui e vegliate’ “ (Mc 14,33-34).


Palme 2012
In Basilica del Santo, si è svolta venerdì sera la Via Crucis delle comunità francescane conventuali di Padova e dintorni. Così si sono uniti alla numerosa Comunità dei frati della Basilica di S. Antonio (più di 50 frati! ) i nostri frati e i laici delle varie realtà vicine : dalla Parrocchia dell'Arcella (luogo dove morì S. Antonio); dal "Villaggio S. Antonio" dove i frati operano per e con i disabili gravi, dalla "Comunità San Francesco" di Monselice che serve i giovani tossicodipendenti; dalla "Comunità dell'Immacolata" che "costruisce" il Messaggero di S. Antonio (il mensile cattolico più diffuso nel mondo); dal "Convento-Seminario S. Antonio dottore" con i giovani frati studenti in teologia; dai "Santuari Antoniani" di Camposampiero (dove S. Antonio soggiornò). Moltissimi erano i giovani presenti ..Tutti radunati attorno alla Croce dalla comune appartenenza francescana e dalla grande devozione a S. Antonio.

Basilica di S. Antonio : Via Crucis
  Mi lascio ispirare da un testo preparato dalla fraternità di Camposampiero-Pd per una delle stazioni:
“Gesù trema, sente l’angoscia avvolgerlo. Ha bisogno che qualcuno gli stia vicino, si fa mendicante di un po’ di amicizia. Chi potrà mai sondare il cuore di quest’uomo che è il Figlio di Dio, ma mai come in questo momento sperimenta la debolezza, la paura, la solitudine dei figli dell’uomo?
Lungo il “sentiero Antonio: Vangelo e carità” a Camposampiero il gruppo bronzeo sulla preghiera (ndr: vedi foto) rappresenta Te, Gesù, nel momento in cui, inginocchiato, sotto gli olivi secolari e con il volto segnato da gocce di sangue, gridi: “Padre, passi da me questo calice; ma non la mia, bensì la tua volontà si compia”. In ginocchio al tuo fianco sta s. Antonio che poggia amichevolmente una mano sulla tua spalla.
Come vorremmo essere anche noi vicini a Te, Gesù, ed offrirti la nostra affettuosa presenza. Tu ci guardi con gratitudine e ci dici: “Oggi la mia solitudine, la mia paura, la mia angoscia continuano nei fratelli e nelle sorelle che si trovano senza un lavoro, sono soli e anziani, soffrono la depressione e la tristezza. Chinatevi su di loro; date loro la vostra carezza; fate sentire loro un cuore che si interessa ai loro problemi. Lo avrete fatto a me”.

Camposampiero-  Gruppo bronzeo sul Sentiero di S. Antonio : "La preghiera"
Sì, la passione degli uomini non fa da cornice alla passione di Gesù, ma è intimamente unita ad essa. Per questo, Signore Gesù, ti seguiamo con fede e con amore sulla via della croce per essere con Te partecipi della tua risurrezione e stare sempre con Te.
A ciascuno di voi "in ricerca", buon ingresso nella Settimana Santa e un buon cammino alla sequela di Gesù !
I frati della Comunità francescana della Baslica di S. Antonio e fra Alberto.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!