mercoledì 10 novembre 2010

... ma esistono ancora dei Postulanti?!



Che cos'è un Postulante?
Un postulante è colui che “postula” che fa una domanda, che si interroga se Dio lo chiama a seguirLo più da vicino sulle orme di San Francesco.
Dova abita un Postulante?
Un postulante abita in un postulato, cioè una casa formativa, per lo più un convento, che per quanto riguarda il Nord Italia corrisponde al convento dei Francescani di Brescia.
Cosa fa un Postulante?
Un postulante si interroga e si cimenta nella vita francescana: cioè sperimenta la fraternità vivendo insieme ad altri postulanti, sperimenta la carità facendo dei servizi di volontariato, sperimenta la povertà cercando di avere solamente l'essenziale.
Come un Postulante capisce se quella è la sua vocazione?
Un Postulante lo può capire innanzitutto vivendo, pregando e facendo Discernimento grazie a tutti gli strumenti che il postulato offre: un Rettore col quale parlare, un Padre Spirituale col quale discutere e condividere il cammino, un eventuale Psicologo attraverso il quale si integra la parte umana con quella spirituale, e una vita di Preghiera intensa che permette di chiedere direttamente alla “Voce” che ha chiamato.
Una persona può rimanere Postulante per sempre?
Il postulato è la prima tappa del cammino francescano che dura 2 anni circa e che finisce con l'ingresso alla tappa successiva: il Noviziato che farà diventare il Novizio, un Frate. Non auguro a nessuno di rimanere postulante a vita...
Come si diventa Postulante?
Chiunque pensa di sentire dentro di sé una vocazione a seguire più da vicino Gesù, può cominciare un cammino di discernimento con un “gruppo vocazionale” ( gruppo San Damiano ) o può cominciare degli incontri con un Padre Spirituale.
Per ulteriori informazioni chiedete a fr. Alberto responsabile di questo Blog.
gli attuali postulanti
di Brescia

6 commenti:

  1. ciao raga...ma allora esiste ancora qualcuno così FUORI da farsi frate???
    siete sicuri? ciaOOOO angel

    RispondiElimina
  2. Ciao fratelli postulanti...grazie per il vostro contributo. Sono certo che incuriosirà molti giovani a conoscere più da vicino la vostra scelta e il vostro cammino francescano. il blog attende anche altri contributi sulla vostra vita...: volti, storie...cosa fate.....E' bello e importante poter dare testimonianza..Vi abbraccio.
    frate alberto

    RispondiElimina
  3. BUPONASERA,STO LEGGENDO UN LIBRO SULLA CLAUSURA.
    MI INTERESSA MOLTO, MA MI SONO TROVATA IN DIFFICOLTA' NEL CAPIRE I VARI PASSAGGI PRIMA DEI VOTI SOLENNI :CONVERSA EDUCANDA NOVIZIA MI SONO PERSA. CHIEDO C'E' UN SITO DOVE DOCUMENTARMI E CAPIRE IL LUNGO CAMMINO? GRAZIE MOLTE

    RispondiElimina
  4. cara amica di cui non so il nome..ti segnalo questo sito delle Clarisse. ti potrà aiutare a capire meglio e anche potrà forse essere un modo per avviare un contatto con le suore più diretto ..se lo desideri. Il Signore ti bendica. frate Alberto
    http://www.clarisse.it/ita/home.asp

    RispondiElimina
  5. ma i postulanti hanno l obbligo di tenere un "abito religioso" ovunque vadano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pace a te. i postulanti non hanno alcun obbligo di portare l'abito francescano (il saio). Questo infatti viene consegnato solo all'inizio del Noviziato e quindi , una volta concluso il biennio del postulato.
      Un postulante...non è ancora un frate..: è dunque bene che non si presenti come tale!
      ti benedico. frate alberto

      Elimina

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!