sabato 12 giugno 2010

Sant'Antonio frate francescano e sacerdote


13 Giugno: Festa di sant'Antonio di Padova, un giovane frate francescano e sacerdote appassionato testimone del Signore Gesù.

In questi giorni la Basilica è davvero assalita da tantissimi devoti che giungono dal mondo intero per visitare e pregare sulla tomba del Santo. Dopo secoli ancora affascina e attrae la sua santità; da tutti è invocato come amico e confidente; venerato quale compassionevole compagno di strada nel cammino che porta a Gesù. Antonio consola, sorregge, guida, conforta, esorta, si dona ancora senza misura come sempre fece nella sua luminosa eppur breve esistenza

Possa il suo esempio suscitare nel cuore di tanti giovani il desiderio di donarsi totalmente al Signore e per suo amore ad ogni fratello, a questa umanità ancora assetata dell'unica parola che salva, la parola di Gesù.

==========================================

Da un discorso di Benedetto XVI

Cari amici, possa Antonio di Padova, tanto venerato dai fedeli,
intercedere per la Chiesa intera, e soprattutto per coloro
che si dedicano alla predicazione; preghiamo il Signore
affinché ci aiuti ad imparare un poco di questa arte da sant’Antonio.
I predicatori, traendo ispirazione dal suo esempio,
abbiano cura di unire solida e sana dottrina,
pietà sincera e fervorosa, incisività nella comunicazione.
In quest’anno sacerdotale, preghiamo perché i sacerdoti e i diaconi
svolgano con sollecitudine questo ministero di annuncio
e di attualizzazione della Parola di Dio ai fedeli,
soprattutto attraverso le omelie liturgiche.
Siano esse una presentazione efficace dell’eterna bellezza di Cristo,
proprio come Antonio raccomandava:
“Se predichi Gesù, egli scioglie i cuori duri;
se lo invochi, addolcisci le amare tentazioni;
se lo pensi, ti illumina il cuore;
se lo leggi, egli ti sazia la mente”
(Sermones Dominicales et Festivi, III, p. 59).
BENEDETTO XVI, Udienza generale di mercoledì 10 febbraio 2010.