sabato 5 dicembre 2009

POSTulanti



Dopo l’articolo sulle tappe del cammino vocazionale del nostro buon fra Alberto, a grande richiesta, ecco il primo post dei postulanti.
Da ora in poi cercheremo di essere una presenza più o meno costante su questo blog per rendervi partecipi delle nostre esperienze più significative, per condividere insieme riflessioni e punti di vista. Se nell’attesa del prossimo intervento (speriamo un po’ più succoso) avete qualche curiosità o qualche domanda potete scriverla qui sotto.
Eccovi sopra una foto di tutti noi.


A presto.

i postulanti

8 commenti:

  1. Rabbia e invidia!!!!
    Chi ha orecchi per intendere, intenda...

    Vi abbraccio forte, fratelli... buon cammino.
    frate Francesco R.

    RispondiElimina
  2. ciao. sono Gianangelo, ho 25 anni e scrivo da Belluno. ho letto con interesse il blog e il vostro post. approfitto della vostra disponibilità alle domande per proporvi questa: la scelta di san Francesco è stata molto radicale e profonda, in particolare nella povertà e condivisione con gli ultimi; gli ordini francescani oggi esistenti non sembrano riuscire a replicare quell'esperienza con la medesima efficacia e spontaneità. Che cosa vi attira allora nella vostra scelta attuale e perché pensate possa definirsi 'francescana'? Grazie

    RispondiElimina
  3. forza fratelli...di ritorno da Assisi, resto piacevolmente stupito del vostro atteso esordio nel blog. Sono certo che potrete rappresentare per molti giovani una grande possibilità di confronto e di testimonianza.
    Un abbraccio. il Signore vi benedica.
    Alberto fra

    RispondiElimina
  4. Pace e bene a te Gianangelo. Grazie per aver dedicato attenzione al nostro blog e soprattutto per il tuo intervento certo provocante e comunque sempre attuale per il mondo francescano fin dalle sue origini...In realtà credo proprio tu abbia ragione dicendo che noi francescani non riusciamo a replicare con la medesima efficacia e spontaneità e radicalità l'esperienza di S. Francesco...così come in fondo resta una sfida quotidiana e sempre irragiungibile "il vivere il vangelo" senza ombre o mezze misure. Spesso siamo frati e cristiani deboli, poveri e peccatori; ma è bello pensare che anche attraverso la nostra povera fede e la nostra debole testimonianza ancora continui fra gli uomini almeno uno spicchio dello straordinario messaggio di Francesco e del Signore Gesù, ancora questo messaggio continui a provocarci e a interpellarci, ancora questo messaggio sappia suscitare nel cuore nostro e di tanti giovani una domanda,un richiamo incessante ad un oltre mai raggiunto, ma sempre affascinante e attraente e stimolante. E' del resto la sfida alla santità...che riguarda noi frati come ogni credente. Ti chiedo pertanto di accompagnarci in questo cammino d'alta quota bello e arduo e affascinate con la tua preghiera e incoraggiamento fraterno. anch'io ricordo te.
    frate Alberto

    RispondiElimina
  5. cari amici postulanti,
    mi piacerebbe sapere qualche cosa in più su di voi. Per quanto mi riguarda infatti siete un'entità abbastanza sconosciuta anche se mi incuriosite. Chi siete? che fate? Chi ve lo fa fare?
    ciao. B.natale e ormai felice anno nuovo.
    G.A.

    RispondiElimina
  6. Gianangelo...che nome curioso!Mai sentito in vita mia!
    Che il SignoreJahvè ti benedica con una benedizione speciale!Amèn.
    Ciò che affermi non è proprio verità in quanto i tempi ed i carismi sono cambiati e con essi anche le persone che nè fanno insieme al MaestroGesù esperienza!Gesù è VIVO e VIVENTE e in questo momento è assiso al trono di suo PadreJahvè chiamato a governare e a giudicare;a lui solo spetta il preciso compito di stabilire con i giusti e precisi metodi capaci e in grado di inspirare l'ordine francescano!A differenza di te io LUCA trovo che questo preciso ordine,francescano,per l'appunto,si è sempre rinnovato nel corso dei secoli attingendo sempre nella fonte della deità di CristoGesù,anche grazie alla potenza dello SpiritoSanto di DioJahvè!E questo lo vedo benissimo,poichè molta gente,uomini,donne,giovani sono come attirati da quell'esperienza,da quella spontaneità e medesima efficacia che li contraddistingue,i francescani,rispetto ad altri ordini!In particolare trovo che molti giovani si sentono più propensi a fare questo tipo di esperienza,o per lo meno a trovare o ri-trovare un pò di più loro stessi,ascoltando la voce del cuore...voce di DioYhwh presente che molto spesso è soffocata dalla vita esterna ma che è lì,parla,ascolta,comprende,capisce,consola e che sicuramente da questi incontri francescani viene fuori di sua spontanea volontà!
    Io LUCA ripeto e lo credo,il movimento francescano è uno strumento potente di DioJahvè in grado,davvero di convertire i cuori della gente e di compiere ancora quelle stesse grandi cose delle quali e nelle quali Gesù il Cristo attraverso S.Francesco d'Assisi compiva,manifestava,voleva!Amèn.

    Un abbraccio. Che NS SignoreJahvè attraverso il suo Divin Figlio vi benedica sempre!

    Ciao a Tutti da Luca 30anni da Pesaro!

    RispondiElimina
  7. Ho letto con piacere ogni singolo commento!Che il Signore Gesù ,l'eccelso del Padre,dal suo Trono vi benedica con ogni sorta di benedizione,in particolare nel vostro cammino da postulanti,mandi su di voi una schiera di angeli per proteggerVi sempre!Amèn.
    Ciao da Luca'80

    RispondiElimina
  8. CHIARA E ALICE7 febbraio 2010 00:09

    CARI POSTULANTI..ABBIAMO AVUTO LA GRANDE GIOIA DI CONOSCERE ALCUNI DI VOI AI WEEKEND VOCAZIONALI AD ASSISI, VI RICORDIAMO NELLA PREGHIERA. UN SALUTO CON TANTO AFFETTO
    CHIARA E ALICE DI BRESCIA

    RispondiElimina

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!