mercoledì 20 maggio 2009

Assisi - 10/15 Agosto 2009: Corso Vocazionale Giovani

Cari amici, fra le tante iniziative e proposte francescane per la vostra estate, ve ne segnalo una particolarmente valida e bella per chi si pone domande e interrogativi di senso e direzione da dare alla propria vita. Si tratta di una settimana ad Assisi (da lunedì 10 a sabato 15), dove accompagnati dai frati della Basilica di San Francesco...avrete la fortuna di vivere una forte esperienza di ricerca e di fraternità con molti altri giovani da tutta Italia.... a pochi metri dalla tomba del Poverello!!! Il Corso Vocazionale sarà guidato dal bravissimo frate Giancarlo Paris, che spesso scrive anche su questo blog.
Il corso è rivolto a ragazzi e ragazze (17-28 anni) desiderosi di porsi "in ascolto" del Signore e dei suggerimenti che Lui vorrà inviare, così come fece un giorno col giovane Francesco.

Se la proposta ti interessa ISCRIVITI al più presto; i posti sono limitati!

Per conoscere anche altre iniziative e proposte francescane-giovani per l'estate '09 visita il ricco sito: http://www.riparalamiacasa.it/provincia/home.asp


Un gruppo di giovani del Veneto poi, mi chiede di far conoscere il loro pellegrinaggio a Medjugorie dal 1 al 7 agosto per il Festival dei Giovani (18-30anni): chi desidera partecipare, mi scriva e provvederò a mettervi in contatto!

8 commenti:

  1. eh,ma per quelli di 37/38anni non fat mai nulla.....uff!

    RispondiElimina
  2. Cara sorella o fratello "anonimo" accolgo il tuo sfogo e un poco lo comprendo anche se cerco di darti una motivazione almeno in ordine ai cammini di tipo vocazionale che proponiamo. La Bibbia afferma che "c'è un tempo per..." ogni cosa. Ebbene,è un dato di fatto che , salvo rarissime eccezioni,il tempo buono per un discernimento vocazionale siano l'adolescenza e la giovinezza; pertanto a questa fascia di età sono principalmente rivolte le nostre iniziative; mentre per l'età adulta,servono modalità e approcci ben diversi. E' pur vero che questa nostra società e cultura non aiuta molto nella direzione di una scelta di vita e sollecita piuttosto una mentalità di "non-decisione", di rimandi continui,di continua precarietà: affettiva, lavorativa, relazionale..vocazionale..Personalmente a giovani/adulti ancora "in ricerca", anzichè percorsi di gruppo,consiglio piuttosto un accompagnamento individuale con una brava guida spirituale (se non ce l'hai, cercalo!)
    Ti segnalo anche alcune iniziative francescane di formazione e crescita più adeguate per un adulto; vedi sito Casa di spiritualità di Camposampiero (Pd):
    http://www.vedoilmiosignore.it/site/pages/home-page. Ma ne puoi trovare molte altre.
    Il Signore ti dia Pace.

    RispondiElimina
  3. ti ringrazio,a vivo e lavoro a napoli!
    sicuramente andrò avisitare il sito....
    grazi ancora
    giò!

    RispondiElimina
  4. ho 33 anni e anch'io trovo difficoltà ad inserirmi in percorsi per persone che giovani non sono più ma avrebbero bisogno di un corso vocazionale o comunque un supporto di gruppo e non individuale... è già abbastanza dolorosa la solitudine quotidiana. mi meraviglia che non ci si adegui ai tempi! è così palese che come noi ci sono tanti altri coetanei che non trovano iniziative ad hoc!!!

    RispondiElimina
  5. Antonio dalla provincia di Lecce:
    ho 19 anni e svolgo il servizio di ministrante,sono appena diplomato e lavoro con mio padre.Domenica scorsa ho ricevuto il mandato di chierichetto. Ogni domenica vado a servire la messa, stando sull' altare insieme col mio parroco, ascolto la parola di Dio e ricevo la comunione. La mia catechista ogni volta che mi vede con la tunica avverte di me qualcosa molto importante, come la chiamata al sacerdozio. Per me è troppo presto, ma se il Signore mi chiamerà a seguire la strada, nonostante le difficoltà mi impegnerò a seguirla. La mia vocazione, non ancora matura, è di diventare frate francescano missionario in Congo e di aiutare i poveri.è un cammino difficile, ma con l' impegno e col tempo tutto è possibile.

    (mai dire mai)

    RispondiElimina
  6. pace e bene a te carissimo ministrante...(che nome hai?). ti incoraggio e ti invito a non lasciare spegnere la piccola ma vivida fiammella della vocazione francescana e missionaria che il Signore ha acceso nel tuo cuore. Ti consiglio di parlarne con il tuo parroco o qualche francescano che conosci. Sarebbe importanmte anche che tu avessi una guida, un padre spirituale per un serio discernimento.
    Chiedi soprattutto nella preghiera aiuto e luce al Signore perchè ti guidi e sostenga.
    un saluto fraterno. ti benedico. frate Alberto

    RispondiElimina
  7. Caro Padre,
    non riesco più a seguire i consigli del mio padre spirtuale nonchè confessore, (un ofm). Vorrei approfondire, ma non so come fare.

    RispondiElimina
  8. pace a te fratello (o sorella??). che dire? Il cammino spirituale non è mai facile e può succedere qualche volta di arenarsi..Qualche volta può anche succedere che sia necessario un cambio nella guida spirituale. Per mille ragioni, infatti, le relazioni a volte si fanno stantie, l'incontro perde di significato, la fiducia si incrina e invece di progredire si torna...indietro. Quello che però mi pare importante non perdere mai è prprio la figura di una guida spirituale. Chiedi l'aiuto dello Spirito nella preghiera...
    Ti ricordo. fra Alberto

    RispondiElimina

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!