mercoledì 1 aprile 2009

nel mese di aprile vi chiedo di pregare per...

Scriveva Santa Teresa di Gesù Bambino: “Per me la preghiera è uno slancio del cuore, un semplice sguardo gettato verso il cielo, un grido di gratitudine e di amore nella prova come nella gioia”.

Giovedì 2 aprile, come ogni primo giovedì del mese, presso la Basilica del Santo di Padova si svolge un' Adorazione Eucaristica prolungata (dalle 21,00 alle 24,00) guidata da noi frati e con la partecipazione di tanta gente che si alterna in queste ore. Nella quiete e nel silenzio della notte, in ginocchio davanti al Santissimo Sacramento sempre preghiamo prima di tutto per i GIOVANI , per i ragazzi e le ragazze in discernimento e in ricerca del SENSO profondo da dare alla loro vita. Durante l'adorazione, così come nella preghiera di ogni giorno, la nostra comunità francescana presenta al Signore le innumerevoli richieste e intenzioni che ci giungono da ogni parte del mondo da tanti fedeli e devoti di S. Antonio.
Caro giovane, se desideri un ricordo particolare per il tuo cammino di ricerca o anche se vuoi affidarci una tua intenzione personale,...scrivici!

7 commenti:

  1. penso che un ricordo particolare per il mio cammino di ricerca e di discernimento appena iniziato possa solo che farmi bene ... negli ultimi tempi ... il cielo nuvoloso si stà aprendo lasciando passare un raggio di luce che mi indica piano piano la via ... spero che con la mia preghiera il cielo si apra sempre in modo tale che io possa "vedere" la strada che il Signore mi sta indicando ... (non sono troppo bravo a scrivere, ma spero si capisca il concetto)michele

    RispondiElimina
  2. caro Michele, il Signore ti dia pace. Ho ricevuto con gioia il tuo invito alla preghiera: sempre infatti è lo Spirito che suscita nel cuore questo desiderio e questo anelito. Giovedì scorso abbiamo pregato nella notte anche per te così come per i tanti giovani nei quali ancora risuona la domanda: "Signore cosa vuoi che io faccia?". Non temere di affidarti...non temere di cercare e di intraprendere il cammino che Lui ti sta mostrando,:pur tra cieli nuovolosi e minacciosi ancora comparirà un raggio di sole e la Primavera si mostrerà nei suoi fiori, nel suo profumo. ti benedico. buona Settimana Santa.
    frate Alberto

    RispondiElimina
  3. In questa domenica delle palme ho risentito quella debole voce che chiama, forse, e ripeto forse, anche me. Ma il mio animo è troppo incostante e le mie paure mi tengono legato. I dubbi sono ancora molti e di questo me ne vergogno, perchè vorrei trovare la forza di dire quel sì e di spalancare quella porta. Ma come capire se è davvero Lui che chiama? Prego perchè il Signore abbia compassione di me e mi faccia capire finalmente la strada che a scelto per me, qualunque essa sia. Sia fatta la Sua volontà.

    RispondiElimina
  4. Pace a te caro amico, grazie intanto per la fiducia con cui mi scrivi di te e del tuo cammino. Ti invito al riguardo alla speranza e alla gioia: il Signore quando chiama qualcuno non lo fa certo perchè..."vuole fregarlo" e depredargli la vita (scusa l'espressione!!), piuttosto vuole svelare un progetto di bellezza e d'amore..Solo in tale cornice di bellezza (di "profumo" prezioso come a Betania) e di amore , si possono affrontare anche le prove e i dolori e i sacrifici connessi ad una scelta tanto impegnativa e forte come quella della vita consacrata.
    In questi giorni santi ti invito a dedicare tempo al silenzio e alla preghiera: sono giorni privilegiati all'ascolto e all'incontro con Lui!
    Da parte mia ti assicuro il mio ricordo e la mia vicinanza spirituale.frate Alberto

    RispondiElimina
  5. Scrivo queste parole con la speranza di incontrare delle risposte, con la speranza di trovare la convinzione che è ancora li davanti a me,ma che non riesco a raggiungere.
    ho letto i commenti scritti dai fratelli e una frase su tutte mi ha colpito: "Signore cosa vuoi che io faccia? Ebbene questa è la frase che più in questo periodo attraversa la mia mente.
    Ho bisogno di aiuto, per capire bene la strada da percorrere.

    RispondiElimina
  6. Chiedo cortesemente preghiere per la salute dei mei cari e per la conversione di Luca affinché smetta di bestemmiare e ci sia nel suo cuore pace amore e serenità. Grazie

    RispondiElimina

Lascia qui il tuo commento all'articolo. Lo leggeremo e cercheremo di pubblicarlo quanto prima. Grazie del tuo contributo al Blog!